direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

 “Voci dalla Farnesina”: Minas Gerais, il business italiano nello “Stato brasiliano del caffè”

INTERNAZIONALIZZAZIONE

Il podcast realizzato dal Maeci in collaborazione con l’agenzia Ansa

 

Il direttore generale per la Promozione del Sistema Paese della Farnesina, Lorenzo Angeloni spiega le opportunità imprenditoriali in loco, oggetto di un recente Business Forum

 

ROMA – A “Voci dalla Farnesina”, il podcast realizzato dal Maeci in collaborazione con l’agenzia Ansa, il direttore generale per la Promozione del Sistema Paese della Farnesina, Lorenzo Angeloni si sofferma sulle opportunità di business nello Stato brasiliano del Minas Gerais, tema di un Forum realizzato in modalità virtuale lo scorso 11 maggio,  promosso su impulso della Farnesina, del Governo del Minas Gerais e organizzato congiuntamente dal Consolato d’Italia a Belo Horizonte, Agenzia Ice, Camera di commercio italo-brasiliana del Minas Gerais, Confindustria e Federazione delle industrie del Minas Gerais.

L’iniziativa, tesa a “esplorare uno dei territori più promettenti del Brasile, le cui opportunità non sono venute meno nemmeno nello scenario pandemico”, ha coinvolto “700 operatori iscritti con otre 250 incontri b2b – spiega Angeloni.

“Il Minas Gerais – prosegue – è oggi uno dei principali Stati brasiliani che importano prodotti agro-alimentari e macchine per la trasformazione alimentare. Esistono vaste opportunità: nell’apicoltura, nella produzione di carni bianche e carne suina, nella frutticoltura e nell’orticoltura, oltre che nelle tecnologie per la trasformazione dei formaggi. Le prospettive di investimento si estendono anche al comparto infrastrutturale dal momento che il Minas Gerais ospita la maggior rete autostradale brasiliana, 28 mila chilometri, e l’aeroporto internazionale di Belo Horizonte, il primo aeroporto industriale del Brasile”.

“Come è stato illustrato in occasione del Business Forum – aggiunge il Direttore generale – le autorità del Minas Gerais hanno inoltre lanciato il piano di sviluppo 2020-25 che prevede 6,5 miliardi di euro di investimenti per modernizzare le reti di distribuzione e incrementare il tasso di digitalizzazione del sistema produttivo locale. Il piano prevede la realizzazione di impianti eolici, fotovoltaici e termoelettrici in un’area a forte potenziale di sviluppo”.

Angeloni ricorda infine che “negli ultimi 20 anni l’Italia è stata il primo Paese investitore in Minas Gerais; qui operano circa 100 aziende a capitale italiano, uno scambio imprenditoriale che per ragioni storiche e per la densità della presenza industriale italiana è destinato a diventare sempre più profondo anche in virtù delle inesplorate potenzialità in termini di complementarietà tra i due sistemi produttivi”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform