direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Visita del console d’Italia a Brisbane, Salvatore Napolitano a Stanthorpe e Warwick, nello  Stato australiano del Queensland

RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE

BRISBANE – Il console d’Italia a Brisbane, Salvatore Napolitano, ha guidato dal 25 al 27 febbraio una missione “di sistema” nell’area del Southern Downs Council, nello Stato australiano del Queensland, per una visita che ha toccato le città di Stanthorpe e Warwick.

Hanno accompagnato il Console nei suoi incontri con autorità locali e con la comunità italiana, il presidente della Camera di Commercio, Filippo D’Arro, la presidente del Comites Mariangela Stagnitti, il segretario del Comites Fabio Orlando, e l’amministratore delegato del Comitato Assistenza agli Italiani (Coasit) Community Services, Dina Ranieri.

Nel corso della visita organizzata dal sindaco Victor Pennisi e dai suoi collaboratori, sono state discusse possibili collaborazioni tra aziende locali ed italiane, in particolare nel campo dell’agro-industria, dei macchinari e della componentistica per la produzione agricola, così come nel settore dell’innovazione tecnologica e delle energie rinnovabili. Grande interesse è stato manifestato per il know-how italiano in

fatto di produzione vitivinicola e gestione sostenibile delle risorse idriche.

La delegazione italiana ha visitato la Stanthorpe State High School, che dal 1995 ha istituito per i suoi circa 800 studenti un programma di arricchimento culturale in lingua italiana, e il Queensland College of Wine and Tourism, che svolge attività di ricerca e didattiche nel campo del turismo ricettivo, della gastronomia, della produzione agricola e vitivinicola ed è interessato a collaborazioni con l’Italia.

Rivolgendosi ai rappresentanti della comunità italiana presenti all’incontro presso l’International Club di Stanthorpe il 25 febbraio, il console Napolitano ha sottolineato l’esempio dei tanti connazionali “pionieri” che con il loro duro lavoro hanno costruito un futuro prospero per sé, le proprie famiglie e il territorio della Granite Belt, come è anche conosciuta l’area. Quale ulteriore segno di attenzione delle Istituzioni italiane per

la collettività del luogo, Napolitano ha anche annunciato una prossima missione nell’area per la rilevazione delle impronte finalizzate al rilascio dei passaporti ed altri servizi consolari. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform