direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Virtual reality”: la scena del crimine diventa 3D

SICUREZZA E NUOVE TECNOLOGIE

Presentato il “teatro virtuale” realizzato dal laboratorio forense della Polizia di Stato

ROMA – È stato presentato presso il Polo anticrimine della Polizia di Stato a Roma “Virtual reality – 3D”, teatro virtuale della Polizia scientifica.

Il progetto, partito due anni fa nei laboratori della Polizia scientifica e realizzato da un pool interdisciplinare di tecnici, consente di riprodurre una scena del crimine in versione tridimensionale introducendo al suo interno sia le tracce invisibili a occhio nudo (le “ghost evidences”) che l’illuminazione e i suoni, con la possibilità  – mutuata dal mondo videogiochi – di entrare attraverso un visore nella realtà virtuale. Si tratta del primo laboratorio forense europeo che ha applicato la realtà virtuale alla scena del crimine, progetto all’avanguardia a livello mondiale.

Alla presentazione sono intervenuti il capo della Polizia Franco Gabrielli, il capo della direzione centrale anticrimine Vittorio Rizzi e il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform