direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Viene presentato oggi il progetto “Ambientiamoci” promosso dal Rotary Club di Belluno per la sostenibilità ambientale

ASSOCIAZIONI

All’iniziativa collabora anche l’Associazione Bellunesi nel Mondo

BELLUNO – Si svolge oggi sulla piattaforma zoom la conferenza stampa di presentazione del progetto del Rotary Club Belluno  “Ambientiamoci” dedicato alla formazione e alla sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale.

Intervengono i presidenti dei tre Rotary della Provincia di Belluno – Mariachiara Santin, RC Belluno, Patrizia Luca, RC Cadore – Cortina, Giacomo Longo, RC Feltre – e Angelo Paganin, coordinatore del progetto.

Interviene anche la squadra del progetto – Daniele Giaffredo e Federica De Carli per Insieme si Può, Oscar Paganin, Constanza Hepp Arias per il Cantiere della Provvidenza, Marco Crepaz, Jordana Marchioro Isoton per l’Associazione Bellunesi nel Mondo (ABM) e Fulvia Gidoni per SVG.

L’iniziativa è organizzata dai tre Rotary della provincia di Belluno, con capofila il Rotary Club di Belluno, Insieme Si Può e Cantiere della Provvidenza.

Il progetto è sviluppato su 2 livelli: il progetto formativo “Non abbiamo un pianeta B”, rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado, sui temi dell’ambiente, della sostenibilità ed il confronto tra nord e sud del mondo attraverso interventi in classe da parte di esperti ed esperimenti all’aperto; la trasmissione radio “EcoSveglia”, programma radiofonico in 10 puntate rivolto al pubblico più in generale, non solo della provincia di Belluno, secondo differenti modalità di coinvolgimento grazie alla collaborazione di diverse radio, coordinate dalla radio online Radio ABM, che diffonderanno i contenuti nei loro palinsesti. La trasmissione è registrata anche nelle lingue inglese, spagnolo e portoghese. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform