direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

VI edizione della Commissione Economica Mista Italia-Vietnam

EVENTI

Si è riunita in modalità virtuale, copresieduta dal sottosegretario Manlio Di Stefano e dal vice ministro vietnamita Dang Hoang An

ROMA – Il Sottosegretario Manlio Di Stefano ha co-presieduto ieri, insieme al Vice Ministro dell’Industria e del Commercio vietnamita Dang Hoang An, la VI edizione della Commissione Economica Mista (CEM) Italia-Vietnam, in modalità virtuale, a causa del perdurare della pandemia da Covid19.

Nel corso dell’incontro virtuale, cui hanno partecipato da remoto numerose Amministrazioni dello stato, associazioni di categoria e aziende, è stato fatto il punto sulle relazioni economiche bilaterali (4,4 mld di euro di interscambio nel 2019), dinamiche e ricche di potenzialità nonostante il peggioramento congiunturale dovuto alla pandemia.

“Costruire un futuro migliore è possibile se continuiamo a lavorare insieme. C’è una lezione che abbiamo imparato molto chiaramente negli ultimi mesi: nessun Paese può vincere da solo le sfide globali.” – ha dichiarato Di Stefano

La Commissione mista ha rappresentato l’occasione per soffermarsi sui principali dossier di interesse comune, come la necessità sostenere e rilanciare l’export nel post-pandemia, gli investimenti diretti esteri in ambito industriale, ambientale ed energetico, la necessità di sviluppo infrastrutturale del Vietnam, i progetti scientifici e tecnologici congiunti e le nuove opportunità che si sono aperte con l’entrata in vigore dell’Accordo di libero scambio tra Unione Europea e Vietnam, lo scorso agosto.

“Dal 2013 – ha proseguito il Sottosegretario – il Vietnam rappresenta il nostro primo partner commerciale nella regione dell’Asia Sud Orientale e il 10° mercato di destinazione del nostro export nell’area Asia-Pacifico. In ambito europeo, l’Italia è il secondo paese esportatore in Vietnam e il commercio bilaterale è passato in cinque anni da 2,9 a 4,4 mld di Euro. Le imprese italiane possono offrire ai partner vietnamiti know-how d’eccellenza a livello mondiale, dall’energia al trattamento dei rifiuti, dalla produzione di beni di consumo di fascia alta, ai prodotti farmaceutici e agro-industriali, nonché in materia di trasporti e infrastrutture.”

Infine, il Sottosegretario si è complimentato per i grandi successi della presidenza vietnamita dell’ASEAN, ringraziando al contempo del sostegno di Hanoi al successo della candidatura italiana come Partner di sviluppo dell’ASEAN.

È stato quindi annunciata la prossima firma di un Memorandum d’intesa tra l’ICE-Italian Trade Agency e la Vietnam Chamber of Commerce and Industry, con il fine di promuovere e facilitare gli scambi e i contatti diretti tra le aziende dei due Paesi. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform