direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Università di Trento: alla Scuola di Studi internazionali l’ambasciatore Lamberto Zannier, alto commissario dell’Osce sulle minoranze nazionali

ALTA FORMAZIONE

Il prossimo anno accademico terrà un modulo di insegnamento sul ruolo dell’Osce e degli Stati europei nella tutela delle minoranze e sulla prevenzione e sulla gestione dei conflitti nella regione europea

 

TRENTO – Nuova importante collaborazione per la Scuola di Studi internazionali dell’Università di Trento. A partire dal prossimo anno accademico il Centro dell’Università di Trento ospiterà infatti per attività didattiche l’ambasciatore Lamberto Zannier, alto commissario dell’Osce (Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa) sulle minoranze nazionali, in precedenza segretario generale dell’Organizzazione che ha sede a Vienna.

Lamberto Zannier sarà co-titolare di un insegnamento offerto agli studenti delle lauree magistrali della Scuola, il corso “Conflict, Human Rights and Natural Resources”, che si terrà a partire da febbraio 2021.

Per il corso l’alto commissario terrà un modulo di insegnamento di otto ore sul ruolo dell’Osce e degli Stati europei nella tutela delle minoranze e sulla prevenzione e sulla gestione dei conflitti nella regione europea.

Per introdurre la sua prossima presenza all’Università di Trento l’alto commissario dell’Osce Lamberto Zannier terrà il 14 maggio alle ore 16 – in videoconferenza –  una Euregio Guest Lecture, promossa congiuntamente dall’Ateneo trentino e dalle Università di Innsbruck e Bolzano.

Il seminario, dal titolo “Inclusive policies as a means to prevent crises and conflicts: Current trends and challenges in Europe” si terrà in lingua inglese e sarà destinato primariamente a studenti e studentesse della Scuola di Studi internazionali dell’Università di Trento, della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Innsbruck e della Facoltà di Economia della Libera Università di Bolzano. Modera l’incontro la professoressa Esther Happacher dell’Università di Innsbruck.

L’incontro è promosso nell’ambito del progetto Tiers (Trento Innsbruck European Research Seminars on European Integration II) a cui aderisce la Scuola di Studi Internazionali dell’Università di Trento insieme ai propri partner euroregionali e finanziato grazie all’Euregio Mobility Fund, istituito per favorire lo scambio di studentesse e studenti degli atenei di Trentino, Alto Adige e Tirolo.

L’incontro rappresenta una occasione per il lancio di una ulteriore novità per il prossimo anno accademico. A partire dalla ripresa dell’attività didattica a settembre 2020, infatti, due funzionari dell’Ufficio dell’alto commissario terranno per gli studenti della Scuola di Studi internazionali un laboratorio sul funzionamento e sulle attività dell’Osce.

Gli studenti discuteranno e studieranno, anche attraverso simulazioni pratiche, come le politiche degli Stati e della stessa Osce  possano gestire le diversità favorendo l’integrazione sociale e la prevenzione dei conflitti. Il laboratorio è aperto alla partecipazione di venti studenti e studentesse e si terrà in ogni caso, in presenza o a distanza, a seconda delle esigenze imposte dall’emergenza coronavirus.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform