direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Un’impresa ad arte”: gran galà a Gualdo Tadino

IMPRENDITORIA ITALIANA
Evento promosso da Museo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti”, Centro di Ricerca sull’Emigrazione italiana e Polo Museale Città di Gualdo Tadino
“Un’impresa ad arte”: gran galà a Gualdo Tadino
Premiate 12 eccellenze nazionali

GUALDO TADINO (Perugia) – Successo della terza edizione di “Un’impresa ad arte. Gran Galà dell’imprenditoria italiana” che si è svolta a Gualdo Tadino , negli spazi della Rocca Flea. L’evento è promosso da Museo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti” , Centro di Ricerca sull’Emigrazione italiana e Polo Museale Città di Gualdo Tadino.
“I successi di ogni edizione ci rafforzano e ci confermano nella scommessa lanciata ormai tre anni fa su questa manifestazione che ci sta facendo sperimentare la validità della formula del fare impresa con la cultura– poiché attraverso le esperienze di imprenditori illuminati, con i quali siamo entrati in rapporto in questi anni, si rafforza la consapevolezza del ruolo prioritario rivestito dalla valorizzazione culturale e dalla promozione turistica del territorio, la prima vera impresa del Paese”, ha dichiarato Catia Monacelli, direttrice del Museo dell’Emigrazione Pietro Conti e ideatrice e madrina dell’evento.
La serata del 27 luglio, condotta dalla giornalista Rai Roberta Serdoz, ha visto alternarsi sul palcoscenico importanti personalità del mondo della cultura, dell’informazione, della politica, imprenditori già premiati nelle scorse edizioni e rappresentati di categoria, prestigiosi padrini e madrine che hanno consegnato i riconoscimenti a dodici eccellenze selezionate per questa edizione, casi di imprenditoria illuminata in ogni settore produttivo, dall’alimentazione, alla meccanica, dall’abbigliamento al benessere: Grifo Latte, Starttobusiness Umbria, Graphismasters Srl, Idb Srl – Industria Dolciaria Borsari, Bilancioni – Bhc Srl, Torpado – Cicli Esperia Spa, Tenuta Vitereta, Graziella Green Power, Azienda Agricola Faldo del Picchirillo della Contessa Oddi Baglioni, Polaris Motor Srl, Erbolario Spa e Metalchimica Srl.
Dopo un aperitivo di benvenuto, gli ospiti hanno potuto visitare i raffinati stand espositivi all’interno del Museo Civico Rocca Flea, novità assoluta di questa edizione, che ha saputo farsi anche platea di presentazione in cui poter toccare con mano alcuni casi eccellenti di imprenditoria italiana già evidenziatesi negli scorsi anni: Wald srl, Ecosuntek Spa, Birra Flea, Emu Group Spa e Merlo Spa, industria metalmeccanica quest’ultima, che dagli stabilimenti di Cuneo ha portato una grande macchina che ha fatto bella mostra di sé nel parco federiciano.
Per entrare nel vivo della serata, il palcoscenico è stato lasciato al talentuoso violinista Alessio Bidoli, in tourneé per la tappa gualdese del Gubbio Summer Festival. Dopo i saluti del sindaco di Gualdo Tadino, Roberto Morroni, dell’assessore alla Cultura della Provincia di Perugia, Donatella Porzi e dell’on. Walter Verini e la consegna dei riconoscimenti si è lasciato spazio all’asta di opere d’arte di beneficenza curata dall’ antiquario romano Luca Lispi, nel corso della quale sono state presentate e battute all’asta opere di noti e apprezzati artisti contemporanei, come Vincenzo Martini, Piergiuseppe Pesce, Roberto Fugnanesi e Graziano Pericoli. Tra i pezzi unici che sono stati presentati all’asta di beneficenza anche tre opere grafiche, realizzate in esclusiva per l’occasione da PitsArt – Foulard d’Arte, giovane azienda della città di Gualdo Tadino che è stata presentata proprio all’interno del Galà. L’artista Caterina Calabresi ha realizzato e firmato, infatti, tre foulard di seta a tiratura unica di grande effetto, quale sentito omaggio al Gran Galà dell’Imprenditoria italiana e al binomia “arte-impresa”. Altra idea innovativa è stata quella proposta per l’occasione da un altro sponsor tecnico, ovvero l’azienda Obc Italy di Perugia, che invece ha prodotto un nuovo brand, relativo al Museo dell’Emigrazione Pietro Conti, sviluppando un innovativo progetto su t-shirt che beneficia della nuova tecnologia denominata “realtà aumentata”. La serata è stata chiusa da una suggestiva cena sotto le stelle nel parco della fortezza federiciana, piazza ideale di incontro e di confronto tra imprenditori, giornalisti, esperti in comunicazione d’impresa e ospiti illustri. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform