direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Una serata di raccolta fondi per il Museo di Storia dell’immigrazione italiana a Philadelphia

ASSOCIAZIONI

Un’iniziativa promossa da Filitalia International e Foundation. Il Museo verrà inaugurato il prossimo 1° giugno, nel corso delle celebrazioni per la Festa della Repubblica

PHILADELPHIA – Si è svolto a Philadelphia il primo foundraising di Filitalia International e Foundation, organismo impegnato in particolare nella promozione di lingua e cultura italiana all’estero, raccolta fondi a favore del Museo di Storia dell’immigrazione italiana, allestimento che Filitalia si appresta a realizzare in loco.

Ad aprire la serata Paula De Sanctis Bonavitacola, presidente della Commissione Fund Raising, con i ringraziamenti di rito, e Rosetta Miriello, presidente di Filitalia International, che ha illustrato ai presenti obiettivi e programmi del sodalizio. Richiamato nei ringraziamenti anche il fondatore di Filitalia, Pasquale Nestico, consigliere del Cgie e presidente della Commissione Tutela sanitaria del Consiglio generale. È stato proprio Nestico a presentare e a dare la parola al console generale d’Italia in loco, Andrea Canepari, che ha portato il suo personale saluto e ha ringraziato l’associazione per il rapporto di amicizia e collaborazione con il distretto consolare di Philadelphia. Di seguito – si legge nella nota diffusa in proposito da Caitlin Borrelli, assistente esecutivo di Filitalia – è intervenuto anche Renato Turano, parlamentare eletto per il Pd nella ripartizione America settentrionale e centrale, che ha ringraziato a sua volta l’associazione per l’attività svolta. Tra gli ospiti intervenuti anche Frank Giordano, presidente della Union League di Philadelphia, Paul Panepinto, presidente della Società Cavalieri d’Italia e Salvatore Vecchiuzzo, direttore di USA RAI Distributions.

Ad accompagnare musicalmente l’evento Carlo Gatto, clarinettista, e Sergio Coniglio, pianista, entrambi giunti appositamente dalla Calabria. Presente in sala anche un giovanissimo ospite italiano, Stefano, 10 anni, di Montella (Avellino), insieme alla sua famiglia. Un’anteprima di ciò che sarà il Museo è stata offerta al pubblico con l’esposizione di alcuni pannelli preparati dal copresidente del Museo, Michele Bonasera, dalla moglie Wanda e dallo stesso Nestico.

Il Museo di Storia dell’immigrazione italiana sarà aperto ufficialmente il 1° giugno nel corso delle celebrazioni per la Festa della Repubblica presso il “M. Fabrizio e P. Nestico Centro di Lingua e Cultura” al 1834 E. Passyunk Avenue di Philadelphia. Filitalia sta in contemporanea lanciando una fase di espansione sul territorio americano ad oltre (in Italia esistono già 12 chapter guidati da Daniele Marconcini, presidente dell’associazione Mantovani nel Mondo). Chi fosse interessato può contattare Pasquale Nestico all’indirizzo: pasqualen@ccpdocs.com. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform