direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Una nuova strategia industriale per un’Europa competitiva a livello mondiale, verde e digitale

COMMISSIONE EUROPEA

BRUXELLES – La Commissione europea presenta oggi una nuova strategia “per aiutare l’industria europea a guidare la duplice transizione verso la neutralità climatica e verso la leadership digitale”. “La strategia mira – spiegano dalla Commissione – a rafforzare la competitività dell’Europa e la sua autonomia strategica in un momento di spostamento delle placche geopolitiche e di crescente concorrenza a livello mondiale. Il pacchetto di iniziative delinea un nuovo approccio alla politica industriale europea saldamente radicato nei valori europei e nelle tradizioni del mercato sociale. Esso definisce una serie di azioni a sostegno di tutti gli operatori dell’industria europea: grandi e piccole imprese, start-up innovative, centri di ricerca, prestatori di servizi, fornitori e parti sociali. La strategia dedicata per le piccole e medie imprese  mira a ridurre gli oneri burocratici e ad aiutare le numerose Pmi europee a operare in tutto il mercato unico e oltre, ad accedere ai finanziamenti e a contribuire a guidare la transizione verde e digitale. Le iniziative odierne comprendono anche misure concrete per rimuovere le barriere che si frappongono al buon funzionamento del mercato unico, la risorsa più preziosa di cui l’Europa dispone per consentire a tutte le nostre imprese di crescere e competere in Europa e oltre”. “L’industria europea – è il motore della crescita e della prosperità in Europa”,ha detto Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea. “Un motore – ha sottolineato – che dà il massimo quando alimentato dagli elementi che ne costituiscono la forza: i cittadini e le loro idee, talenti, diversità e spirito imprenditoriale. La sua importanza è ancora più grande in un momento in cui l’Europa si appresta a realizzare la sua ambiziosa transizione verde e digitale in un mondo più instabile e imprevedibile. L’industria europea – ha aggiunto – ha tutto quello che serve per spianare la strada e faremo il possibile per sostenerla”.

Thierry Breton, commissario per il Mercato interno, ha dichiarato: “L’industria europea è la più forte del mondo. Le nostre imprese, grandi e piccole, creano occupazione e prosperità e garantiscono la nostra autonomia strategica. Per gestire la transizione verde e digitale e per evitare le dipendenze esterne nel nuovo contesto geopolitico è necessario un mutamento radicale, che deve iniziare ora”.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform