direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Una mostra a Roma su Adolfo Farsari, fotografo nel Giappone di fine ‘800

CULTURA

All’Istituto Giapponese di Cultura di Roma fino all’’8 gennaio

L’esposizione è a cura del prof. Osano Shigetoshi, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo

 ROMA – Le mirabolanti imprese di Adolfo Farsari (Vicenza 1841-1898), avventuriero e fotografo nel Giappone di fine ‘800, rivivono nelle 64 immagini della mostra allestita dal 15 ottobre 2020 all’8 gennaio 2021 all’Istituto Giapponese di Cultura  di Roma (Via Antonio Gramsci, 74). Le immagini esposte sono espressioni della fotografia in bianco e nero colorata a mano dopo la stampa, detta Yokohama Shashin. L’esposizione  “Adolfo Farsari il fotografo italiano che ha ritratto il Giappone di fine ‘800” è a cura di Osano Shigetoshi, professore emerito e project professor  dell’Università di Tokyo, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo.   La mostra presenta al pubblico una parte del risultato della ricerca sul fotografo condotta dal prof. Shigetoshi con una équipe negli anni 2005-2007 in Italia, in particolare a Vicenza, ed in Giappone. Si mettono a fuoco , spiega il prof. Shigetoshi  sul sito dell’Istituto Giapponese di Cultura, tre album di fotografie, tutti recentemente ritornati all’attenzione della ricerca e con verificate provenienze che possono essere riferite a documenti e materiali conservati in istituzioni italiane, oltre a particolari riferimenti ad articoli apparsi su giornali quali il Japan Mail e il Japan Weekly Mail, pubblicati in Giappone negli anni ottanta dell’Ottocento. In Giappone , spiega ancora lo studioso,  fu creduto a lungo che Adolfo Farsari fosse un americano perché aveva già ottenuto la cittadinanza degli Stati Uniti. Infatti approdò a Yokohama l’8 settembre 1876 con la nave Belgic, partita da San Francisco. Dopo aver lavorato presso la Yokohama Cigar Company e poi alla Sargent, Farsari & Co., nel 1884 costituì la propria ditta A. Farsari & Co., e nel 1885 acquisì da Franz Stillfried lo studio della Japan Photographic Association, con l’assortimento e i negativi. Così decise di cominciare la sua attività da fotografo. Da segnalare che Adolfo Farsari ,imbarcatosi per New York nel 1863 sulla nave austriaca “Aquila”,  fu anche nelle file dei Nordisti nel 12° Reggimento di Cavalleria di New York dove si arruolò per combattere nella Guerra di Secessione America. Fu ferito due volte. Nel 1866 ottenne la cittadinanza americana.  Nel 1890 gli venne conferita l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia. Non riuscì, tuttavia, ad ottenere nuovamente la nazionalità italiana. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform