direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Un ufficiale della Marina italiana sul cacciatorpediniere francese Forbin

MARINA MILITARE

La formazione dei giovani ufficiali della Marina Militare si arricchisce in un contesto estero con le marine alleate

ROMA – La Marina Militare offre la possibilità ai giovani ufficiali di effettuare un’esperienza pluriennale all’estero denominata PEP (Personnel Exchange Program), durante la quale il personale selezionato è imbarcato sulle navi dei paesi alleati, assumendo le funzioni e le responsabilita associate ad un incarico di bordo.

In tale contesto, il sottotenente di vascello Marzio Pratellesi sta ricoprendo l’incarico di Capo Componente Artiglieria del cacciatorpediniere francese Forbin, classe Orizzonte, nata da un  progetto italo-francese e gemella dei cacciatorpediniere italiani Doria e Duilio.

Fra i suoi compiti principali ci sono la preparazione e l’addestramento del personale addetto ai sistemi d’arma convenzionali e il mantenimento in efficienza delle artiglierie di bordo. Durante l’attività operativa i suoi ruoli possono essere diversi: Ufficiale di Guardia in Plancia, responsabile della navigazione e della condotta dell’unità, Force Protection Officer (incaricato della difesa della nave dalla minaccia di tipo asimmetrico) e di Direttore del Tiro (responsabile dell’impiego delle artiglierie durante il tiro navale)

In questa attività di scambio gli ufficiali italiani sono integrati appieno nell’attività operativa ed addestrativa della nave. Tale esperienza arricchisce la formazione degli ufficiali di Marina con elementi di internazionalità indispensabili nel bagaglio professionale di un marinaio, e migliora la cooperazione e la sinergia con le marine alleate. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform