direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Un rosario di chiavi. Una storia di emigrazione abruzzese”

EVENTI

A Pescara il 15 marzo

Video-documentario su Corvara del regista Rolando D’Alonzo prodotto nel 1981per la Terza rete Rai

 

PESCARA – L’Associazione Culturale “Tutti pazzi per Corvara”, senza scopo di lucro e con attività rivolta a tutelare e valorizzare l’identità storica, culturale, artistica, architettonica, archeologica e paesaggistica-ambientale del territorio di Corvara, in provincia di Pescara, organizza domenica 15 marzo a partire dalle ore 17 a Pescara, presso l’Auditorium “L. Petruzzi” (annesso al Museo dello Genti d’Abruzzo) l’evento: ”Un rosario di chiavi. Una storia di emigrazione abruzzese”.

Corvara, come molti paesi dell’Abruzzo, ha subito a partire dai primi anni del secolo scorso un forte abbandono; gli abitanti si sono trasferiti in altre regioni italiane, in diversi paesi europei (Francia, Svizzera, Germania, Belgio, Gran Bretagna), nelle Americhe (Canada, Stati Uniti, Argentina, Venezuela, Brasile) e in Australia.

L’evento organizzato in compartecipazione con la Regione Abruzzo, la Rai Abruzzo, il Servizio Rai Teche e con il Museo delle Genti d’Abruzzo, è finalizzato alla proiezione del video/documentario “Un rosario di chiavi” del regista Rolando D’Alonzo, sul tema dell’emigrazione abruzzese e prodotto per la Terza rete Rai.

Il video-documentario è stato girato interamente nel borgo di Corvara durante la primavera del 1981 e rappresenta, con uno struggente racconto, la miseria del tempo e l’abbandono di un borgo nella ricerca di una vita migliore in luoghi lontani. Ad una anziana donna venivano affidate le chiavi di casa da coloro che partivano. Era suo il compito di custodirle in attesa, molto spesso vana, del ritorno degli emigrati. Con gli anni e con i continui allontanamenti il numero delle chiavi aumentava sino a formare un “rosario”. In realtà non è un video né un documentario, ma “pura poesia”.

Interverranno, tra gli altri, l’assessore regionale con delega agli emigranti e tradizioni locali nonché presidente del CRAM (Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo) Donato Di Matteo e il presidente regionale dell’ANFE Goffredo Palmerini.

La proiezione verrà preceduta dalla lettura della poesia “Il lamento di Corvara” scritta nel 1974 da Mariani Emidio (soldato e partigiano, nato a Corvara nel 1910).

Al termine della proiezione, il gruppo musicale “Il Passagallo” metterà in scena lo spettacolo “Bagagli a mano. Canzoni e racconti dell’emigrazione italiana”. In scena ci saranno Carlo Di Silvestre (chitarre, colascione e voce), Graziella Guardiani (canto, flauti), Guerino Marchegiani (fisarmonica, organetto, voce), Antonella Ciaccia (voce narrante). (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform