direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Spagna, “Traiettorie. Guida psicologica all’espatrio”: presentato all’Ambasciata italiana il libro di Anna Pisterzi

ITALIANI ALL’ESTERO

 

MADRID – L’Ambasciatore d’Italia a Madrid, Giuseppe Buccino Grimaldi, affiancato dal Primo Consigliere politico e consolare, Marco Lapadura, ha ospitato in Residenza una conversazione sui temi affrontati nel libro “Traiettorie. Guida psicologica all’espatrio”, a cui hanno partecipato l’autrice, la psicologa Anna Pisterzi, e il direttore della cooperativa Transiti che ha sviluppato il progetto, Lorenzo Lener. L’evento, che ha visto l’attiva partecipazione del pubblico, ha contribuito a evidenziare i molteplici aspetti di natura psicologica appartenenti alle varie fasi del tragitto migratorio legale, dall’Italia all’estero. La Dott.ssa Pisterzi ha analizzato in profondità alcuni concetti fondamentali di questa esperienza, tra cui il dialogo nel contorno familiare, la pianificazione della partenza, l’esplorazione del nuovo mondo, il senso di colpa, la nostalgia, la curiosità, la “fuga”, l’adattamento e l’integrazione.  Ci si è inoltre soffermati su alcune caratteristiche della migrazione giovanile, di quella “dei nonni” e del più recente fenomeno della migrazione femminile.

Il dibattito, cui ha partecipato anche il Comites Madrid, si è rivelato ad avviso dei partecipanti particolarmente proficuo, perché ha permesso una riflessione psicologica sulle scelte e sulle vite degli expats, una parte soltanto dei quali è in “fuga” dall’Italia mentre la maggioranza segue una ancestrale impulso verso nuove conoscenze ed opportunità. Alcuni interventi hanno infine portato sui cambiamenti che le nuove tecnologie inducono nelle migrazioni e nei viaggi. Oggi non si verifica più un forte distacco affettivo e cognitivo. Si tratta di una situazione sconosciuta fino a qualche anno fa, che ha aspetti certamente positivi ma comporta anche rischi, dalla difficoltà a lasciarsi andare nella nuova realtà al rallentamento della integrazione sociale, culturale e linguistica.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform