direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Sotto la maschera di Venezia”, mostra e proiezione del film muto di Alberto Degli Abbati “La memoria dell’altro”

EVENTI

MOSCA – La pellicola “La memoria dell’altro” è stata restaurata dalla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma nel 2018. Sull’onda del successo della prima interpretazione cinematografica in “Ma l’amor mio non muore!”, Lyda Borelli torna in questa pellicola a lavorare con Mario Bonnard interpretando la giovane aviatrice Lyda. Caratterizzato da bellissimi esterni veneziani, il film è un grandissimo successo anche grazie alla tipologia di donna interpretata da Lyda Borelli, aderente all’immagine che l’attrice aveva costruito di sé. I critici del tempo sottolineano la connessione tra la Lyda aviatrice e la diva Lyda Borelli, ipotizzando che la baronessa De Rege, autrice del soggetto, si fosse ispirata nella creazione del personaggio proprio alla sua figura di donna emancipata, appassionata di volo e di motori, ma anche seducente danzatrice e donna fatale. La sonorizzazione dal vivo del film è stata realizzata dall’Istituto Italiano di Cultura con la partecipazione del pianista e organista Filipp Celtsov. Filipp Celtsov, dal 2012 si occupa della sonorizzazione dal vivo del cinema muto, ha partecipato a numerose proiezioni di film e festival in Russia e all’estero. “Sotto la maschera di Venezia” è il titolo della mostra cui seguirà sabato 31 luglio, dalle ore 13, la proiezione del film muto “La memoria dell’altro”del 1913 diretto da Alberto Degli Abbati: l’evento si terrà presso il Museo Tsaritsyno di Mosca. L’ingresso è su prenotazione. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform