direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Soddisfazione di Michele Schiavone (CGIE) per la costituzione dell’Associazione dei Ricercatori italiani in Svizzera

ITALIANI ALL’ESTERO

 

ZURIGO – Con una nota a firma di Micele Schiavone, segretario generale del Consiglio Generale degli Italiani all’estero, si esprime grande soddisfazione per la notizia della costituzione dell’Associazione dei Ricercatori Italiani in Svizzera. Il 23 febbraio nell’università di Ginevra si sono riuniti ricercatori e accademici italiani impegnati professionalmente in Svizzera ed hanno dato vita ad un’associazione specifica per mettere in rete singole esperienze accademiche con lo scopo di rafforzare la conoscenza personale e di progetti, per programmare iniziative comuni nell’ambito accademico e universitario delle singole università svizzere.

A differenza di altri paesi in cui l’opera dei ricercatori e degli accademici italiani viene seguita anche con diretto interesse da vari ministeri italiani, in Svizzera – afferma Schiavone – si notava un lieve ritardo organizzativo. Era ormai maturo il tempo per compiere un salto di qualità e valorizzare le eccellenze italiane presenti nei vari settori della ricerca, della medicina, dell’ingegneria, dell’arte e delle scienze. Finalmente i singoli profili professionali potranno essere valorizzati e i loro lavori messi a conoscenza della comunità scientifica e dell’Italia attraverso i canali diretti, che passano anche dalla rappresentanza diplomatica italiana.

E’ stato approvato lo statuto e Federica Rossi è stata chiamata a presiedere l’associazione, con la quale collaboreranno CGIE  e Comites per favorirne anche l’integrazione nelle strutture, nella vita e nel mondo dell’italianità in Svizzera.

E’ questo uno dei primi risultati qualificanti dell’investimento del governo italiano a sostegno delle politiche dei primi passi avviata alcuni anni fa dal ministero degli esteri e della cooperazione internazionale – conclude Schiavone -. Sarà necessario, comunque, seguire e sostenere l’evoluzione di questa straordinaria iniziativa anche con interventi mirati, e necessariamente con fondi dedicati. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform