direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Siglato un accordo di collaborazione tra Sace e Rönesans Holding per espandere le opportunità di business e rafforzare la cooperazione commerciale con la Turchia

INTERNAZIONALIZZAZIONE

 

ANKARA – Sace ha firmato un Memorandum di intesa con Rönesans Holding, la società d’investimento e costruzioni leader in Turchia, attiva nei settori delle infrastrutture e costruzioni, sviluppo immobiliare, energia e healthcare, con l’obiettivo di espandere le opportunità di business e rafforzare la cooperazione commerciale.

L’accordo – firmato da Pierfrancesco Latini, amministratore delegato di Sace e İpek Ilıcak Kayaalp, presidente di Rönesans e Özgür Canbaş, membro del Consiglio di Rönesans – è stato annunciato in occasione della Joint Economic Trade Commission (Jetco) tra Italia e Turchia, alla presenza di Luigi Di Maio, ministro italiano degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, e di Ruhsar Pekcan, ministro turco del Commercio.

Con questo Memorandum, Sace e Rönesans si impegnano nella cooperazione e nello scambio reciproco di informazioni, con l’obiettivo di esplorare soluzioni assicurative e finanziarie per sostenere opportunità di business che vedano coinvolte imprese italiane. In particolare, l’accordo prevede una stretta collaborazione tra Sace e la Holding Rönesans per facilitare il contatto con Pmi e imprese italiane interessate a entrare a far parte, nei diversi settori di riferimento, della filiera dei fornitori di Rönesans, azienda numero 9 in Europa (e 23° a livello mondiale) nella classifica “World’s Top 250 International Contractors” di Engineering News Records.

Attraverso questa firma, Sace rinnova il suo impegno a sostegno delle attività di export e internazionalizzazione delle imprese italiane in Turchia, primo mercato di destinazione dell’area Medio Oriente e Nord Africa. Nella nota diffusa in proposito sul sito dell’Ambasciata d’Italia ad Ankara, Sace richiama le previsioni contenute nel Rapporto Export 2020 che stimano per la Turchia un calo dell’export del 9,8% per l’anno in corso a causa dell’impatto della Pandemia Covid-19, e una ripresa già nel 2021 con un tasso di crescita del 9% e nel biennio 2022-2023 del 6,4% in media all’anno.

Sace è presente nel Paese con un proprio Ufficio a Istanbul dal 2010, punto di riferimento per le aziende italiane che vogliono operare in Turchia e facilitatore delle relazioni commerciali con le imprese locali. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform