direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Si è svolto a Mar del Plata il 18° Congresso dei giovani di Feditalia

ASSOCIAZIONI

Da un Articolo di Pablo Mandarino (L’Eco d’Italia)

Tra i presenti anche il senatore eletto nella ripartizione America meridionale Adriano Cario: “È un’opportunità storica per introdurre finalmente i giovani all’associazionismo”

MAR DEL PLATA – Si è svolto al Teatro Colon di Mar del Plata il 18° Congresso dei giovani organizzato dalla Confederazione delle Federazioni Italiane in Argentina (Feditalia).  Ad aprire l’incontro – si legge nell’articolo di Pablo Mandarino – il presidente di Feditalia, Julio Croci, che ha ricordato l’emozione legata ad una sua passata partecipazione ad un analogo Congresso e sottolineato l’importanza della presenza all’evento di Raffaele Vitiello, presidente del Comites di Mar del Plata e storico rappresentante della locale comunità italiana. “Lui è stato il primo che mi ha aperto le porte, perciò è un orgoglio essere oggi qui ad inaugurare questo congresso come presidente di Feditalia con la sua presenza – ha ribadito Croci. Insieme a Vitiello erano presenti numerosi dirigenti della collettività italiana di Mar del Plata e dintorni e di tutta l’Argentina. Presente anche Adriano Cario, senatore eletto al Parlamento italiano nella ripartizione America meridionale; il console d’Italia a Mar del Plata, Dario Cortese; il presidente del Comites di Buenos Aires Dario Signorini; l’addetta culturale dell’Ambasciata argentina a Roma Irma Rizzuti; Graciela Laino, storica dirigente della Federazione delle associazioni calabresi in Argentina (Faca), insieme a Leonardo De Simone, Antonio Pontoriero, Palmira Frasca e Luis Cosenza, della medesima Federazione; Jose Laurino della Federazione delle Associazioni Cattoliche Italiane in Argentina (Facia); l’ex vicepresidente di Feditalia, Francisco Nardelli, e la presidente dell’Associazione Vazzanese di Buenos Aires, Marite Perrella. “L’impulso che ha dato Julio Croci in Feditalia alla partecipazione dei giovani è un processo genuino che si viene svolgendo da anni con Irma Rizzuti, Graciela Laino, Franco Fiumara, e tanti altri dirigenti di Faca come Antonio Pontoriero, Luis Cosenza, Palmira Frasca e Cristina Borruto, a cui si devono aggiungere Ricardo Merlo, Mario Borghese e Darío Signorini, rappresentanti del Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie) che hanno anche contribuito all’iniziativa di oggi –  ha affermato Cario, sottolineando il protagonismo dei giovani partecipanti, chiamati a proporre i temi in agenda, da discutere nel corso dell’appuntamento.  Gli organizzatori stimano che circa 500 giovani, provenienti da tutto il Paese, abbiano partecipato alla due giorni di Congresso, ospitato anche presso la sede dell’associazione Giuseppe Garibaldi, a pochi passi dal Teatro. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform