direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Si è svolta la riunione del coordinamento delle Pari Opportunità del Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie) Argentina

MOVIMENTI POLITICI

L’incontro, in video conferenza, è stato organizzato da Mirella Giai, coordinatrice mondiale del Maie per le Pari Opportunità e Celeste D’Inca, coordinatrice per l’Argentina. Rinviato a marzo 2021 il Primo Congresso Latinoamericano delle Pari Opportunità del Maie

BUENOS AIRES – Si è svolta il 10 luglio in video conferenza la riunione del coordinamento delle Pari Opportunità del Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie) Argentina, organizzata da Mirella Giai, già senatrice eletta nella ripartizione America meridionale e coordinatrice mondiale per le Pari Opportunità del Maie e Celeste D’Inca, coordinatrice per l’Argentina. Hanno partecipato ai lavori anche il vice presidente Maie Mario Borghese, deputato eletto nella ripartizione America meridionale, che ha sottolineato il lavoro svolto dalle donne del Maie e l’instancabile impegno al riguardo di Giai; il coordinatore per l’America Latina del Maie Mariano Gazzola; il coordinatore dall’Argentina Franco Tirelli e il vice coordinatore Marcelo Romanello; i coordinatori circoscrizionali del Maie Antonietta Recupero (Cuyo), Gerardo Pinto (Lomas de Zamora), Juan Carlos Paglialunga (Bahía Blanca), Marcelo Carrara (Mar del Plata), Nicolás Rucci (La Plata), Maria Sparisci (Rosario), e una quarantina di donne dirigenti del Maie di tutti il Paese.

In apertura, D’Inca ha ricordato l’attività che i diversi “coordinamento donne” svolgono in seno al Maie e che si  inquadrano negli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (OSS) 2030, che tra l’altro perseguono “il raggiungimento dell’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze”, in tutti gli ambiti. Nell’attuale contesto della pandemia, si avverte il declino o l’inversione dei risultati a questo proposito, l’urgenza sanitaria del Covid 19 aggrava le disuguaglianze esistenti e le donne vedono aggravato il loro carico di lavoro. Le pari opportunità, dunque, sono oggi un argomento di grande attualità, anche nella nostre comunità italiane all’estero.

Uno degli obiettivi dell’incontro – si legge nella nota diffusa in proposito – è stata l’ufficializzazione della nomina delle coordinatrici per le Pari Opportunità del Maie nelle diverse circoscrizioni consolari dell’Argentina: Mariana Lalanne per Mar del Plata; Luciana Tobes di La Plata; Estela Occhiato di Morón; María Eugenia Serrado di Lomas de Zamora; Karin Orlandi di Buenos Aires; Sonia Cavagnini di Bahía Blanca; Mary Sparisci di Rosario; Lorena Gilli di Córdoba, Maria Celeste D’Inca di Mendoza. Ognuna ha commentato il lavoro svolto nel proprio territorio e presentato il proprio gruppo di lavoro.

Il secondo punto all’ordine del giorno prevedeva lo stato dell’organizzazione del Primo Congresso Latinoamericano delle Pari Opportunità del Maie, che si terrà a Rosario e che a causa della pandemia é stato rinviato per il mese di marzo 2021. Mirella Giai e la coordinatrice Maria Sparisci, responsabili dell’organizzazione del Congresso, ne hanno presentato i temi: prospettiva di genere nella politica e nell’associazionismo; pari opportunità negli organi rappresentativi, partecipazione associativa e politica; violenza di genere; migrazione e diritti delle donne; imprenditoria femminile. Il lavoro preparatorio continuerà nei prossimi giorni con lo studio delle diverse tematiche in ciascuno dei coordinamenti  circoscrizionali, e donne e uomini saranno invitati a parteciparvi.

Inoltre, è stato presentato il progetto di rete @donneitalianenelmondo, che per un anno, sui social network, ha promosso protagoniste e ricorrenze rilevanti per quanto riguarda i diritti delle donne, tanto italiane come argentine, segnalando i progressi sulla parità di genere. Presente all’incontro anche Florencia Caretti, presidente di Feditalia, che ha commentato alcuni dei progetti dell’ente che rientrano negli obiettivi del coordinamento.

In chiusura, D’Inca e Gazzola hanno ringraziato per il lavoro svolto e sottolineato l’impegno del Maie per l’uguaglianza in tutte le aree. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform