direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Si è svolta il 29 dicembre la riunione del Comites di Gerusalemme

ITALIANI ALL’ESTERO

La sintesi dell’incontro diffusa dal presidente Beniamino Lazar

GERUSALEMME – Si è svolta il 29 dicembre, via zoom viste le restrizioni sanitarie ancora presenti, la riunione plenaria del Comites Gerusalemme.

Presente, insieme agli undici membri del Comitato direttivo del Comites, anche il console generale d’Italia a Gerusalemme, Giuseppe Fedele.

Ha aperto la riunione il presidente Beniamino Lazar, che ha fatto un resoconto  generale delle questioni trattate dal Comites negli ultimi mesi: la presentazione del bilancio finale dell’anno 2019 – segnalata la conferma della concessione del contributo da parte del Maeci per l’anno corrente; la presentazione di una richiesta di contributo straordinario per creare un polo di emergenza per il Covid a favore della popolazione anziana della comunità italiana; l’assistenza ai connazionali per la compilazione dei certificati di esistenza in vita, sia per l’Inps che per il Ministero delle Finanze – assegno di benemerenza; alcuni problemi tecnici con il centralino del Consolato generale.

Lazar ha anche aggiornato i partecipanti sul fatto che l’associazione Dante Alighieri, nonostante le difficoltà del momento, sta cambiando sede, e sarà dai primi giorni del mese di gennaio 2021, nella centrale Via Hillel n. 6, al secondo piano. A differenza della precedente sede, la palazzina che ospiterà la Dante Alighieri, ha degli ascensori, che non c’erano nella precedente locazione.

Tutti i presenti hanno richiamato le difficoltà riscontrate dal Comites di Gerusalemme, come per quelli di altri paesi, ad operare a favore della collettività italiana, e dovute in particolare al non poter ricevere le liste dei connazionali iscritti nella circoscrizione; si è parlato anche delle previsioni per le elezioni dei nuovi Comites, che ci si augura si terranno durante il 2021.

Il consigliere Samuele Giannetti, ha annunciato poi la possibilità di un evento sociale, sportivo e culturale, da svolgersi l’8 marzo 2021, per la feste della donna, con la partecipazione del Club Sportivo Roma, del Comites e del Consolato generale.

Sono stati quindi inviati gli auguri al neo presidente della Hevrat Yehudei Italia, Michi Raccah.

Inoltre, il presidente Lazar ha fatto presente che esistono buone possibilità che riprenda la stampa, questa volta in forma telematica, del notiziario in lingua italiana, “La Voce degli Italiani” [Kol Haitalkim], che fu fondato oltre 23 anni fa, ma che, negli ultimi tre anni, non è stato stampato per ragioni tecniche e mancanza di finanziamenti. In passato – ha ricordato Lazar – il notiziario era stato diretto da Miriam Toaff Della Pergola, e dopo dal rabbino Pier Paolo Pinhas Punturello. Con la partenza di quest’ultimo per la Spagna, di fatto sono terminate – ci si augura temporaneamente – le pubblicazioni del notiziario, l’unico in lingua italiana presente nel paese.

La riunione, l’ultima dell’anno 2020, si è conclusa con un saluto virtuale, e con gli auguri per tutti, per un nuovo e felice 2021, che segni l’uscita da questo lungo periodo di difficoltà, rischi, malati, decessi e restrizioni. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform