direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Settimana della Cucina Italiana in Turchia, tra scienza e arte

DIPLOMAZIA CULTURALE

ANKARA /Turchia – Un programma ricco e articolato che ha spaziato tra scienza e arte, quello organizzato, in occasione della Settimana della Cucina Italiana, dalle Rappresentanze diplomatico-consolari italiane in Turchia (Ambasciata d’Italia ad Ankara, Consolato Generale d’Italia a Istanbul e Consolato d’Italia a Izmir). Un viaggio che ha valorizzato, grazie alla collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura, l’Ufficio ICE – Istituto per il Commercio Estero, la Camera di Commercio ed Industria Italiana in Turchia, l’Accademia della Cucina Italiana e il Liceo Italiano IMI – Özel Italyan Lisesi, la cucina italiana sotto ogni sfaccettatura, tra scienza, arte e storia.

Particolare attenzione è stata dedicata alle tematiche dell’industria agro-alimentare, dei prodotti enogastronomici di eccellenza e dei prodotti a denominazione protetta e controllata; ai valori di benessere e nutrizionali della cucina italiana e della dieta mediterranea; alle varie declinazioni della “green economy” nel settore enogastronomico, dall’economia circolare alla sostenibilità ambientale, alla lotta agli sprechi alimentari. In particolare su Instagram, l’Ambasciata d’Italia ha coinvolto per ogni giorno della settimana un diverso influencer, al quale è stato chiesto di preparare una ricetta con ingredienti “sostenibili”, per valorizzare il basso impatto (in termini di sprechi, anche grazie alla sapienza nell’uso degli ingredienti) della cucina italiana.

Al programma della Settimana della Cucina, che ha previsto  una serie di Masterclass online e in forma ibrida, hanno partecipato testimonial d’eccezione: dallo Chef Claudio Chinali, Ambasciatore del gusto ed executive chef di Eataly Istanbul, al maestro della cottura a bassa temperatura Marco Pirotta, dall’Ambasciatrice del Gusto Eleonora Andriolo, a noti Chef italiani sul territorio turco quali Giancarlo Gottardo (executive chef del gruppo Divan), Luigi Mariconda e Luca de Astis di Le Cordon Bleu Turchia. Si è parlato poi di dieta mediterranea, cucina napoletana come eccellenza italiana nel mondo, delle principali tradizioni regionali e dell’imprenditoria anche femminile legata al mondo del cibo.

L’Ambasciata d’Italia, in collaborazione con l’Accademia della Cucina di Istanbul e Impact Hub, ha organizzato, inoltre, un evento on-line dedicato al “match-making” tra aziende italiane del settore agroalimentare e 26 start up turche innovative per valutare possibili sinergie e collaborazioni. Non è mancata infine un’attenzione particolare alla formazione, con un articolato programma di cooking class e gastro show condotti dai rinomati chef Claudio Chinali, Ozgur Kilinclar, Luca De Astis, Cosimo Rotolo, Marco Pirotta, Eleonora Andriolo e Simone Romiti, rivolti agli studenti delle Accademie di cucina e delle facoltà di gastronomia di prestigiose università turche, agli operatori del settore, nonché ai giovani, grazie alla collaborazione con gli studenti del Liceo italiano di Istanbul. Nel programma di eventi della Settimana ha trovato spazio anche la proiezione online del film “I Villani”, regia di Daniele De Michele (in italiano con sottotitoli in turco) da parte dell’Istituto di Cultura, mentre la Camera di Commercio ed Industria di Istanbul ha organizzato un evento dedicato a Dante dal titolo “Nel girone dei golosi: A tavola ai tempi di Dante”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform