direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Settembre Gastronomico” a Parma

EMILIA-ROMAGNA

 

PARMA – Dal 1° al 29 settembre, Parma sarà il centro di gravità per i foodie italiani e non solo: merito di “Settembre Gastronomico”, cornice concettuale di iniziative ed eventi uniti dal fil rouge del cibo e della cultura gastronomica. Tutto ruoterà intorno alle filiere che hanno contribuito a fare di Parma la capitale della Food Valley e la prima città italiana insignita da Unesco del titolo di Creative City of Gastronomy: le DOP Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, la pasta, il pomodoro, le conserve ittiche e il latte. “Settembre Gastronomico” si inserisce nel quadro di attività di Destinazione Turistica Emilia e vuole essere una tappa nel percorso di avvicinamento al 2020, quando Parma avrà l’onore di essere Capitale Italiana della Cultura.

“Settembre Gastronomico” è un progetto corale. È infatti promosso dal Comune di Parma e dalla Fondazione Parma Unesco Creative City of Gastronomy, sotto la regia di Parma Alimentare e dell’associazione “Parma, io ci sto!”, in collaborazione con i Consorzi del Parmigiano Reggiano e del Prosciutto di Parma e con importanti aziende alimentari.

A curare gli aspetti gastronomici di “Settembre Gastronomico”, con responsabilità diverse, saranno: Parma Quality Restaurants, il Consorzio presieduto da chef Enrico Bergonzi che, con i suoi 28 associati, rappresenta la più alta espressione della cucina parmense, e Alma- Scuola Internazionale di Cucina Italiana, autorevole centro di formazione al mondo dedicato alla cucina italiana, con un’offerta di corsi professionalizzanti che copre tutti i campi dell’ospitalità, dalla cucina alla pasticceria, dalla sommellerie alla panificazione, passando per la sala e il management della ristorazione.

Evento simbolo di “Settembre Gastronomico” sarà la suggestiva “Cena dei Mille”. Martedì 3 settembre il centro storico di Parma si trasformerà in un ristorante gourmet sotto le stelle: per il secondo anno consecutivo, la “Cena dei Mille” sarà sold out, con mille ospiti che siederanno alla tavola che per 500 metri si snoderà tra Strada della Repubblica e Piazza Garibaldi. Un risultato reso ancor più significativo dalla finalità benefica dell’evento: a favore di Emporio Solidale di Parma – che, attraverso lo strumento della spesa gratuita, nel 2018 ha aiutato 1.070 nuclei familiari, per un totale di oltre 3.000 persone, dislocate su tutto il territorio provinciale parmense – verranno devoluti 20.000 euro. La raccolta proseguirà durante la cena, sotto forma di donazioni spontanee. Il menu della “Cena dei Mille” sarà firmato dagli chef di Parma Quality Restaurants e da una rappresentanza di ChefToChef Emilia-Romagna Cuochi: ne fanno parte gli stellati Massimo Spigaroli, Isa Mazzocchi, Andrea Incerti Vezzani e Daniele Repetti. L’ospite più atteso della Cena dei Mille 2019 sarà però chef Norbert Niederkofler, “mente cucinante” del Ristorante “St. Hubertus”, presso l’Hotel Rosa Alpina di San Cassiano, e padre della filosofia etica e sostenibile conosciuta come “Cook The Mountain”.

In concomitanza con la “Cena dei Mille”, chef Norbert Niederkofler, che proprio a Parma conquistò, nel novembre 2017, la sua terza stella Michelin, riceverà poi dal sindaco Federico Pizzarotti e dall’assessore al Turismo e al Progetto Unesco Cristiano Casa il riconoscimento “Parma Città Creativa della Gastronomia”: altro momento da ricordare in un anno che lo ha visto entrare, a giugno, a Singapore, nella lista cadetta dei “The World’s 50 Best Restaurants”. Chef Niederkofler è il quarto luminare del mondo dell’enogastronomia a essere premiato dalla città ducale: prima di lui, in ordine cronologico, Richard Geoffroy, allora Chef de Cave di Dom Pérignon, Riccardo Monco, Executive Chef della tristellata “Enoteca Pinchiorri” di Firenze, e chef Carlo Cracco.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform