direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Serata informativa online sulle prossime elezioni dei Comites promossa dal Comitato di San Marino

ITALIANI ALL’ESTERO

SAN MARINO – Lunedì 19 ore 21 circa,  si è svolto un  incontro online con le autorità, informa una nota del Presidente del Comites Diego Renzi – per facilitare l’informazione e la partecipazione alle prossime elezioni dei Comites, che si terranno il 3 Dicembre. Presenti:  l’Ambasciatore d’Italia in San Marino, Sergio Mercuri, il Segretario Generale del Cgie, Michele Schiavone, insieme ad una rappresentanza del Comites San Marino composta dal Presidente Diego Renzi e dal Vice Presidente Alessandro Amadei. Erano, inoltre, presenti il Presidente del Comites di Madrid, Pietro Mariani, il Presidente del Comites Parigi Gianni Notariani, e la consigliera del Comites di Monaco di Baviera Silvia Alicandro. La serata, subito dopo i saluti del Presidente Renzi Diego, è proseguita con una comunicazione del Vice Presidente, Alessandro Amadei, che ha argomentato sulle leggi, i regolamenti e funzioni dei Comites. E’ poi intervenuto l’Ambasciatore d’Italia in San Marino, Sergio Mercuri, che ha voluto sottolineare la scadenza del 3 Novembre come data ultima per iscriversi alle liste elettorali e per avere diritto a votare il 3 Dicembre. La registrazione tramite FAST IT si può essere fatta online attraverso passaggi graduali. E’ successivamente intervenuto il Segretario Generale del Cgie Michele Schiavone, che ha ricordato il limite dell’opzione di inversione di voto, che prevede l’iscrizione alle liste elettorali un mese prima, cosa che limita  il diritto di voto a chi dimentichi di farlo entro tale scadenza; motivo sottolineato anche da Schiavone, ricordando la bassa percentuale di voto nel 2015.

Hanno poi parlato i rappresentanti di alcuni Comites Europei che, in sintesi, hanno riportato insieme a noi le problematiche che si affrontano in questo momento difficile per i Comites, e per le loro elezioni.  Tutti hanno concordato sulla necessità di  una riforma della legge, in senso democratico e partecipativo da parte delle istituzioni. Occorre un riconoscimento dell’istituto del Comites, che deve avere anche la possibilità di relazionare sul modo di utilizzo dei contributi dei propri concittadini. Occorre che il Cgie – continua la nota – dia a tutti i Comites la possibilità di votare un proprio rappresentante a cui poi poter far riferimento. E’ necessario velocizzare le procedure per le documentazioni; avere la possibilità di interfacciarsi con i propri iscritti all’ AIRE,e quindi di conoscere i loro indirizzi ogni qual volta si abbia necessità di un confronto. Rilevata nel comunicato anche la necessità di maggiore attenzione da parte delle autorità per il ruolo di volontariato svolto dai membri dei Comites e per la tempistica nell’erogazione delle circolari riguardanti la gestione dei Comites. La nota continua con un invito ai cittadini alla partecipazione al fine di ottenere risultati e difendere i diritti delle comunità. Partecipare è quindi importante, – si legge nel comunicato – perché è giusta la protesta, ma occorre anche la fase di proposta per il bene di tutti, come sottolineato dal Segretario Generale Cgie Michele Schiavone. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform