direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Senatore Francesco Giacobbe (PD) sul DL fiscale: pace fiscale anche per gli Italiani all’estero

PARLAMENTARI ELETTI ALL’ESTERO

ROMA – Si parla di pace fiscale o condoni a seconda che si voglia o meno polemizzare. E’ l’occasione giusta per attuare la pace fiscale anche con i nostri pensionati all’estero.

Il DL fiscale può e deve essere veicolo giusto. Il Senatore Francesco Giacobbe, eletto per il PD nella ripartizione dell’Africa, Asia, Oceania e Antartide, ha presentato un emendamento con l’obiettivo di eliminare l’indebito ed attuare la pace fiscale anche per gli italiani all’estero e recuperare i tagli che questo decreto fa ai capitoli degli italiani all’estero.

“La farraginosità e la sporadicità con cui sono effettuati gli accertamenti reddituali dei pensionati residenti all’estero e del complicato iter procedurale delle rilevazioni hanno comportato negli anni la nascita di indebiti pensionistici” , dichiara il Senatore Giacobbe.

“Gli importi da restituire variano da poche centinaia a migliaia di euro, l’impatto economico, umano e psicologico sui pensionati che ricevono le lettere di recupero da parte dell’INPS è devastante – continua Giacobbe -, considerate anche le precarie condizioni economiche degli interessati (aventi diritto a prestazioni legate al basso reddito) e soprattutto la loro totale buona fede che normalmente esclude la presenza di dolo, ed è per questo che l’intervento al DL fiscale se approvato risolve un problema e ristabilisce equità anche per i nostri connazionali all’estero”.

“Spero si possa mettere fine a questo grande problema con l’approvazione del mio emendamento. Se così non sarà annuncio che quanto richiesto nel mio emendamento sarà oggetto di una proposta di legge” conclude  il Senatore. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform