direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Salvatore Augello (Usef): Buona la prima, la compagnia teatrale Medea in Belgio con la commedia “Ammuccia ammuccia ca tuttu pari”

ASSOCIAZIONI

Iniziativa in collaborazione con l’Usef -Unione Siciliana Emigrati e Famiglie

 

BRUXELLES Il 14 ottobre, come è ormai abituale da oltre un decennio, ha avuto inizio la tournée della compagnia teatrale Medea in Belgio che ha portato la commedia del regista Ivan Giumento “Ammuccia ammuccia ca tuttu pari”. Una piacevole commedia che come è da anni solita fare la conosciuta compagnia di San Cataldo, collauda in mezzo alle comunità siciliane in Belgio realizzando “la prima” della nuova commedia che poi porterà in giro per la Sicilia e l’Italia. La compagnia, non è nuova a questa collaborazione con l’USEF, che pur in tempi di grande difficoltà economica dovuta al fatto che da oltre 10 anni la regione Sicilia non mette un euro per l’emigrazione, continua a portare il messaggio socio culturale che da tempo è entrato nei programmi dell’Associazione.

Anche questa commedia, vede coinvolto il cast di attori diretti, come abbiamo detto, da Ivan Giumento e composto da Franco Capizzi, Liliana Carletta, Daniela Rivela, Gaetano Emma, Elena Falzone, Luigi Nardillo, Sofia Cazzetta e Andrea Zimarmani. Anche questa volta, il cast è impegnato in una commedia che pigliando spunto da uno dei problemi che emergono sempre più in questo momento di pandemia e di guerra, affronta la problematica della difficile ma necessaria convivenza di pensionati trasferiti in casa dei figli che tirano avanti utilizzando la pensione del congiunto.

Una commedia, che in maniera ironica affronta un problema serio come è solito fare Ivan Giumento, che da tempo si è rivelato un valido collaboratore che permette all’USEF di portare avanti una sua particolare politica che sottolinea ed attira l’attenzione su problemi reali e lo fa utilizzando le battute dell’autore regista, molto significative che in genere colpiscono nel segno oltre a sollevare scoppi di ilarità che alleggeriscono il pesante periodo attraversato e nel quale siamo ancora dentro.

A dare forma e contenuto al messaggio che l’Usef vuole lanciare, torna utile il saluto introduttivo del segretario generale dell’Usef che accompagna la compagnia e inizia le serate con un breve discorso non proprio di convenevoli.

Molto apprezzata la commedia da parte di un pubblico che vuole divertirsi dimenticando per una buona ora e mezza i problemi del periodo di difficoltà dal quale non siamo ancora usciti.

La compagnia Medea, ormai è solita portare sempre lavori nuovi tra gli emigrati in Belgio, dove è ormai tradizione che porta quella che in gergo teatrale viene definita “la prima”. Il collaudo di una novità, che come al solito, anche quest’anno ha visto tre repliche ugualmente affollate: il 14 ottobre presso il centro culturale di Seraing nel contesto della XXV edizione della manifestazione “Tarantella qui”; la seconda a Bois D’Haine (La Louviere) presso la sala teatrale della vecchia sede comunale e la terza a Saint Nicolas nel contesto della XV edizione di “Culturmonde”. Iniziative organizzate con il patrocinio dei rispettivi comuni, che in questo modo incentivano ed esaltano l’integrazione etnica e culturale delle comunità di emigrati che popolano i vari territori.

L’affollata presenza dei partecipanti alle tre iniziative, quest’anno più numerosa del solito, è la migliore risposta che la compagnia Medea di San Cataldo ed i ragazzi di Ivan Giumento di alto indice di gradimento dei presenti, che premia anche gli sforzi dell’Usef e dei quattro circoli che se ne fanno carico , con la preziosa collaborazione in primis dei comuni di Seraing e di San Nicolas oltre al Comites di Liegi, all’associazione Leonardo Da Vinci, Radio Prima, del U.A.C.I., del servizio culturale della Provincia di Liegi. Un grazie da parte dell’Usef va alla Compagnia Medea, ai circoli Usef di Saint Nicolas e di La Louviere alle Associazioni Castronovo e  Amici dell’INCA aderenti all’Usef ed alle rispettive commissione direttive che se ne fanno carico.

Anche quest’anno visiti i risultati, possiamo dire con soddisfazione, usando un termine che usa nell’ambiente teatrale : “Buona la prima”. (Salvatore Augello/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform