direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Saint-Léonard: un parco intitolato ad Ermanno La Riccia, ex collaboratore del Corriere Italiano

ITALIANI ALL’ESTERO

MONTRÉAL –  Ermanno La Riccia, classe 1928 originario di Campobasso, è deceduto a Montréal nel 2014: è stato ingegnere e collaboratore del Corriere Italiano. La notizia è stata data dallo stesso quotidiano per il quale ha collaborato per diversi anni: a Saint-Léonard, un parco porterà il suo nome. Il parco si trova nella zona del cosiddetto “Domaine Chartier”, tra le vie J.-B.-Martineau e Philias-Gagnon, quasi al confine con Montréal-Nord: a spiegarlo in un’intervista rilasciata al Corriere Italiano è Dominic Perri, consigliere comunale del distretto Saint-Léonard-Ovest e promotore dell’iniziativa. Il luogo prescelto, in questa zona residenziale, si stava degradando rapidamente. L’area in questione, dove Hydro-Québec detiene un servizio per il trasporto dell’elettricità, è stata concepita come un grande bacino di ritenzione dell’acqua piovana. “Ci siamo accorti che il bacino iniziava ad ospitare delle specie animali rare come le rondini bicolore, il passero dei prati, le farfalle monarca, alcuni piccoli serpenti non velenosi e diverse specie vegetali difficilmente presenti in altre zone della città”, ha evidenziato Perri parlando della consultazione tenuta con la cittadinanza e con la stessa società Hydro-Québec per decidere come procedere in quest’area ai fini di una riqualificazione. “Da lì è partita l’idea di creare un nuovo parco per preservare la natura, per fare in modo che anche Hydro-Québec potesse avere un facile accesso e per evitare che diventasse una discarica. I cittadini hanno suggerito di costruire delle passerelle e un belvedere per osservare la natura senza disturbarla”, ha spiegato Perri. Il progetto di riqualificazione del parco è costato 1,9 milioni di dollari. La scelta sul nome da dare all’area è ricaduta su Ermanno La Riccia che abitava proprio a Saint-Léonard ed è autore di diversi libri che trattano di storia di emigrazione italiana. “Sono storie semplici e piacevoli da leggere però hanno un significato profondo”, ha sottolineato Perri che ha avuto modo di leggere alcuni testi che gli sono stati regalati dallo stesso La Riccia. “Ermanno è stato il tipico immigrato italiano. È venuto qui, ha dovuto ricominciare gli studi, non si è perso d’animo, è diventato ingegnere, disegnava gli aerei e nel tempo libero scriveva articoli per i giornali: il Corriere Italiano, il Cittadino Canadese, il Messaggero di Sant’Antonio. Al di fuori del lavoro la sua missione era di promuovere la cultura italiana”, ha ricordato Perri che ha promosso il nome di La Riccia presso la “Ville de Montréal” che ha accettato e la sua famiglia è rimasta molto contenta. “Avremmo dovuto fare l’inaugurazione del parco nella scorsa primavera – ha concluso il consigliere comunale – ma la pandemia ha rinviato i piani. Forse la faremo il prossimo anno”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform