direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Roma, il Presidente Mattarella al Forum della ricerca “Made in Inail”: “L’incontro tra ricerca e sicurezza sul lavoro è prezioso e di fondamentale importanza”

QUIRINALE

 

(Fonte foto Presidenza della Repubblica)

ROMA – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto nei giorni scorsi alla sessione di apertura del Forum della Ricerca “Made in Inail” che ha avuto luogo nell’area espositiva del Gazometro Ostiense di Roma. Nel corso della visita ai padiglioni espositivi sono stati inoltre illustrati al Presidente Mattarella alcuni progetti innovativi per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. “Vorrei sottolineare – ha esordito il Capo dello Stato – come, così come la sconfitta della violenza sulle donne, la sicurezza sul lavoro costituisca un banco di prova primario per la civiltà di un Paese. Cosa occorre a questo riguardo? Credo che occorra far riferimento alla definizione di sistema immunitario che il Professor Mantovani dà in quello splendido libro – di cui consiglio la lettura – come ‘orchestra armoniosa’. Un sistema immunitario contro gli infortuni sul lavoro, composto da tanti elementi, quindi. L’aggiornamento continuo di cui ha parlato poc’anzi la Ministra del Lavoro Calderone rispetto alle condizioni che mutano, anche di forme di lavoro, di modalità di lavoro. E quindi l’aggiornamento, la formazione di una coscienza diffusa di responsabilità propria e verso gli altri per la sicurezza quando si lavora. Una grande definizione precisa, concretamente effettiva ed efficace di regole di comportamento. Un’accurata vigilanza e sorveglianza sui luoghi di lavoro, perché queste regole vengano rispettate. E qui, oggi, si mette a fuoco uno dei punti importanti di questo sistema immunitario per la sicurezza sul lavoro: la collaborazione fra lavoro e ricerca. È significativa la presenza contestuale dei Ministri del lavoro, della sanità, dell’università e della ricerca. Questo incontro tra esigenze di sicurezza sul lavoro e ricerca – ha continuato Mattarella – è concretamente raffigurato dalle cose che poc’anzi ho avuto l’opportunità di vedere, dai risultati che tutti conosciamo ma che vanno sempre più fatti conoscere in maniera diffusa, da interventi per prevenire e rimediare. Per prevenire gli infortuni sul lavoro e porre rimedio alle loro conseguenze. Poc’anzi ho potuto constatare, ancora una volta, concretamente, i risultati della ricerca su questo fronte, incontrando alcuni ricercatori con risultati straordinari presentati, e anche ricercatori in formazione – gli studenti di una scuola – che fanno già adesso applicazione di metodologia di ricerca. Ecco, questi risultati sono straordinariamente importanti. E io desidero esprimere la riconoscenza della Repubblica per l’attività che si spiega su questo fronte. Perché sono non soltanto strumenti che prevengono gli infortuni, creando condizioni per impedire che si verifichino, ma sono strumenti che consentono poi di porre rimedio ai danni gravi che alle persone derivano da questi infortuni, e anche strumenti che consentono di definire standard di comportamento. Ecco, – ha concluso Mattarella – tutto questo è importante. Questo incontro tra ricerca e sicurezza sul lavoro è prezioso e di fondamentale importanza. E, incoraggiando l’Istituto, fa onore al suo ruolo, alla sua attività. Vorrei ringraziare il Presidente Bettoni e il Direttore generale Tardiola per quanto viene fatto dall’Istituto sotto vari fronti, sotto vari profili. Questo di oggi è un punto fondamentale”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform