direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Roma , al Cnel un incontro dedicato alla riforma dei patronati

PATRONATI

 

ROMA – Si è tenuto ieri mattina a Roma l’incontro al Cnel dedicato alla riforma dei patronati. Organizzato dal senatore Tommaso Nannicini, presidente della Commissione parlamentare di controllo dell’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale, il confronto tra istituzioni e patronati è il primo dopo l’importante approvazione di un emendamento al decreto Pnrr su alcuni interventi in materia, preceduta dall’ok della Commissione stessa a una relazione sulla riforma del sistema. Lo riferisce una nota  dell’Inas. “Non c’è universalismo senza prossimità, accompagnamento, senza qualcuno che ti guida attraverso la giungla dei diritti, senza attività di consulenza e assistenza che ti aiuta a capire quali sono le risposte alle tue esigenze e fragilità. Per questo, se i patronati devono rendere facile la vita delle persone quando si rivolgono a loro per l’accesso al welfare in un momento di difficoltà, noi dobbiamo facilitare la vita di questa infrastruttura”, ha dichiarato Nannicini in apertura. Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha sottolineato che l’unico approccio possibile a una riforma del sistema dovrà fondarsi su valutazioni di tipo qualitativo: “Oggi l’azione dei patronati non può essere analizzata solo dal punto di vista della quantità: dobbiamo costruire progressivamente, con il confronto, indicatori di qualità del servizio che deve essere reso”.  L’onorevole Teresa Manzo, vicepresidente della Commissione di vigilanza sugli enti previdenziali, ha sottolineato l’importanza del ruolo di questi istituti durante l’emergenza sanitaria: “Quello che è successo durante la pandemia ha spesso reso i patronati un unico front office per molte persone, un supporto per affrontare un periodo così duro delle nostre vite”. Anche a fronte di questo grande impegno, – continua la nota dell’Inas Cisl – centrale nell’incontro è stato il tema della valorizzazione del lavoro svolto dai patronati: “L’Inps vuole un nuovo protocollo che risponda alle vostre vere esigenze. Il vostro lavoro su consulenza, prossimità e diritti inespressi è fondamentale, per questo il sistema ha bisogno di più risorse”, ha detto Marialuisa Gnecchi, Vicepresidente del cda Inps. Per Gigi Petteni, presidente dell’Inas Cisl e a capo del Centro Patronati, i numeri sull’attività non colgono la nostra azione di esserci nei luoghi del bisogno per le persone, nessun algoritmo farà emergere la nostra capacità di ascolto. Vogliamo lavorare in sinergia con le istituzioni e gli enti per costruire in sinergia un welfare sussidiario. Per questo, dopo i primi passi positivi in questa direzione, da oggi si facciano i fatti: è arrivato il momento di darci un segnale forte per progettare il futuro”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform