direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Roberta Pinotti incontra gli Addetti Militari e le Associazioni combattentistiche e d’Arma

MINISTERO DELLA DIFESA

A Palazzo Barberini il tradizionale scambio di auguri con il Ministro della Difesa

 

ROMA – A Palazzo Barberini si è svolto il tradizionale scambio di auguri del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, con il Corpo degli Addetti Militari accreditati in Italia, le Associazioni combattentistiche e d’Arma ed i Vertici della Difesa.

“Nel 2017 abbiamo raggiunto un obiettivo importante – ha affermato Pinotti in questa occasione, – abbiamo sconfitto militarmente un terrorismo che si era fatto Stato. I territori occupati non lo sono più anche grazie al sostegno dato dalla comunità internazionale. Per i prossimi anni ci dobbiamo augurare che non venga meno l’unione creata per continuare a contrastare terrorismo”.

Il suo auspicio per i prossimi anni è quindi quello di “portare avanti l’unione creata con la Coalizione anti Isis per affrontare i tanti fronti sui quali occorre ancora lavorare per debellare il terrorismo, dalla propaganda sul web ai finanziamenti illeciti, allo scambio informazioni”.

Erano presenti all’evento anche i sottosegretari di Stato alla Difesa, Gioacchino Alfano e Domenico Rossi, e i presidenti delle Commissioni Difesa di Camera e Senato, Francesco Garofani e Nicola Latorre, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, il Segretario generale della Difesa, i Vertici delle Forze armate e della Guardia di Finanza.

Ad aprire l’evento il decano del corpo degli addetti militari esteri, Col. Goran Momcilovic, al quale sono seguiti gli interventi del presidente del Consiglio Nazionale permanente delle Associazioni d’Arma, Gen. C.A. Mario Buscemi, e del presidente della Confederazione italiana tra le associazioni combattentistiche e Partigiane, Claudio Betti.

“Ai nostri cittadini dobbiamo consentire di vivere la vita di tutti i giorni senza la paura di essere vittime di crudeli assassini – ha aggiunto Pinotti, ribadendo la centralità del tema dei diritti umani e richiamando a tal proposito la liberazione delle ragazze yazide dalla schiavitù ed il grande lavoro fatto con le autorità libiche per il contrasto ai trafficanti di esseri umani.

Nel suo intervento il Ministro ha anche ringraziato i rappresentanti delle Forze armate dei paesi alleati, le Associazioni combattentistiche e d’Arma e i militari italiani impegnati nelle missioni internazionali. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform