direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ripartiamo in sicurezza: i servizi dell’Unità di Crisi per i viaggiatori. Presentato alla Farnesina il nuovo portale Viaggiare Sicuri

FARNESINA

Di Maio: “Crediamo sia fondamentale la diffusione della cultura della sicurezza e con tutti i mezzi a disposizione. Insieme ad Ambasciate e Consolati dobbiamo agire con rapidità nelle emergenze”

 

ROMA – E’ stato presentato alla Farnesina il nuovo portale di Viaggiare Sicuri: il sito dell’Unità di Crisi integrato con il portale Dove siamo nel mondo. In apertura dell’incontro Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha parlato del biennio appena trascorso dove la mobilità internazionale ha subito delle restrizioni per la pandemia. “Quando la pandemia è scoppiata, Maeci e Unità Crisi sono stati in prima linea con 1200 operazioni di rimpatrio in 120 Paesi ed oltre 100mila connazionali coinvolti nelle operazioni della rete diplomatico-consolare”, ha esordito Di Maio entrando poi nel merito della giornata, ovvero sui nuovi servizi messi in campo dall’Unità di Crisi che andranno ad aiutare la rete della Farnesina che vanta 220 sedi in tutto il mondo. “L’allentamento delle restrizioni non deve distrarre dal contesto internazionale di instabilità e dalla possibilità di eventi difficilmente prevedibili”, ha aggiunto Di Maio ricordando che quattro mesi fa si è aperta una nuova crisi in Europa con la guerra in Ucraina così come instabile rimane l’area del Mediterraneo allargato. Di Maio ha illustrato come in questo primo semestre l’Unità Crisi abbia aggiornato molte schede Paese sul sito Viaggiare Sicuri nonché i piani di emergenza per la rete diplomatico-consolare. “Si assiste alla ripresa del turismo internazionale oltre ai movimenti di studenti e agli spostamenti per lavoro. In un contesto globale interconnesso ogni viaggio può avere il proprio fattore di rischio ma bisogna essere viaggiatori informati con una rinnovata cultura della sicurezza in viaggio. L’Unità Crisi vanta quindi tre servizi: il portale Viaggiare Sicuri con una veste rinnovata, il sito Dove siamo nel mondo e infine l’applicazione Unità di Crisi che integra entrambi i servizi. Oltre a questo va ricordata l’adesione all’applicazione Io: da oggi i servizi dell’Unità di Crisi saranno accessibili anche su questa applicazione della pubblica amministrazione”, ha evidenziato Di Maio menzionando anche l’aspetto della comunicazione istituzionale sulle reti Rai con lo spot che vede la partecipazione di Alberto Angela. “Crediamo sia fondamentale la diffusione della cultura della sicurezza e con tutti i mezzi a disposizione. Insieme ad Ambasciate e Consolati dobbiamo mettere a disposizione servizi funzionali e agire con rapidità nelle emergenze”, ha concluso Di Maio.

Giulia Romani (Consigliere di legazione – Unità di Crisi) ha presentato la veste completamente rinnovata del sito Viaggiaresicuri.it, dedicato ai connazionali che devono intraprendere un viaggio, che presenta una mini guida per un miglioramento dell’esperienza di navigazione. Nel sito vi è poi più spazio per approfondimenti e informazioni utili per i viaggiatori. Tra le novità una mappa interattiva e navigabile con marker cliccabili con avvisi in evidenza e schede per ciascun Paese. Da segnalare inoltre il nuovo campo della cronologia modifiche che servirà all’utente per raccogliere tutte le modifiche  della scheda dell’ultimo anno. “Una grande è la sezione ‘primo piano’ dove si condensano informazioni essenziali per i viaggiatori che poi vanno approfondite consultando le altre schede del sito”. ha spiegato Romani. Dopo il lancio ufficiale online della nuova versione del sito viaggiaresicuri.it  ha preso la parola la Professoressa Paola Pisano che ha ricordato come nell’aprile 2020 l’APP Io della pubblica amministrazione sia diventata realtà con l’ambizione di farla diventare un unico punto di accesso verso l’amministrazione centrale e locale per il cittadino con identità Spid che avrebbe trovato servizi digitali di suo interesse parlando direttamente con la pubblica amministrazione. “Ad oggi l’applicazione è utilizzata da 28 milioni di cittadini: essa punta all’aumento di trasparenza e alla diminuzione di errori nella pubblica amministrazione. L’inserimento anche di Viaggiare Sicuri e Dove siamo nel mondo servirà ad aumentare la sicurezza dei nostri connazionali all’estero”, ha spiegato Pisano ricordando che la Farnesina è attiva con decine di progetti di innovazione che servono a sperimentare nuove tecnologie. “Unità di Crisi e Pago PA scrivono oggi la prima pagina di un libro di innovazioni”, ha concluso Pisano. Ettore Sequi (Segretario Generale della Farnesina) ha ricordato come questo processo significhi migliorare anche la comunicazione. “L’Unità di Crisi è un laboratorio di sperimentazione e lo spirito deve essere questo con iniziative pensate per semplificare la vita ai connazionali all’estero: una Farnesina a portata di click nel palmo della mano”, ha commentato Sequi ricordando che lo scopo principale dell’Unità di Crisi è essere vicino a chi è più lontano: “vicinanza, sicurezza e aiuto” sono le tre parole chiave citate da Sequi nel mostrare in anteprima lo spot della Rai realizzato per il nuovo Viaggiare Sicuri con la voce del già menzionato giornalista e volto televisivo  Alberto Angela. “La prevenzione è la migliore arma per contrastare l’emergenza”, ha sottolineato Sequi.

Nicola Minasi (Capo Unità di Crisi della Farnesina) ha spiegato la missione del suo ufficio con un motto: “essere sempre un passo avanti in innovazione e sicurezza”. “Ci stiamo impegnando per anticipare i problemi che potremmo incontrare in futuro. Nei momenti di difficoltà l’Unità di Crisi viene inondata da centinaia di telefonate: stiamo per introdurre un sistema d’intelligenza artificiale che, in caso di centinaia di domande, registra e trascrive le risposte in una banca dati”, ha spiegato Minasi anticipando anche lo sviluppo di una collaborazione con il motore di ricerca principale in uso dagli utenti (Google) per implementare Dove siamo nel mondo. Un altro progetto anticipato da Minasi riguarderà le principali compagnie telefoniche italiane in modo che i connazionali che vanno all’estero ricevano richiami sul telefonino sulla disponibilità di Viaggiare Sicuri e Dove siamo nel mondo . “Nel tempo i due siti sono diventati un punto di riferimento anche per le imprese che operano all’estero”, ha aggiunto Minasi che ha ringraziato le direzioni generali della Farnesina, le ambasciate e i consolati nel mondo che consentono all’unità di Crisi di intervenire e di raggiungere i connazionali. Minasi ha anche ricordato la positiva collaborazione con gli enti imprenditoriali e con gli esperti di sicurezza aziendali.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform