direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Rinasce il ‘Corriere di Panamá’. Ambasciatore Ambrosetti: “Contribuirà a rinsaldare sempre più lo spirito di unione, dialogo e cooperazione della collettività italiana”

STAMPA ITALIANA ALL’ESTERO

 

 

PANAMA’ –  “La nascita, anzi la rinascita di una testata italiana a Panama, mi è gradita, perché sento anche io, come credo molti di voi, la necessità che la nostra comunità ritrovi un senso di appartenenza che rafforzi i contatti e i legami fra i tanti Italiani e Italo-Panamensi che, in epoche e circostanze diverse, hanno attraversato l’oceano per stabilirsi, temporaneamente o definitivamente, in questo Paese”. Così l’ambasciatore d’Italia a Panama Massimo Ambrosetti in un messaggio di saluto e di augurio al ‘Corriere di Panamá’, che ha ripreso le pubblicazioni.

“E’ un piacere per me – sottolinea l’ambasciatore – poter portare questo saluto al Corriere di Panama e a tutti i suoi lettori particolarmente in questo periodo caratterizzato da tanti condizionamenti in termini di interazione sociale e di comunicazione”.

“La nostra – prosegue  Ambrosetti – è una comunità dinamica, molto stimata e ben integrata nell’economia, nella società e nella cultura panamensi. D’altra parte la presenza italiana nell’istmo risale alla stessa fondazione del primo insediamento coloniale sul Pacifico nel 1519. Da Cristoforo Colombo e i primi mercanti genovesi stabilitisi fin dall’inizio in quella che oggi chiamiamo Panama Viejo, passando per gli emigranti arrivati per la costruzione della ferrovia transoceanica e del Canale, gli Italiani hanno sempre contribuito alla crescita e allo sviluppo di Panamá. Nel XX secolo poi, senza scomodare i quattro Presidenti della Repubblica dal cognome e dall’origine italiana, mi piace ricordare i tanti connazionali che hanno prosperato con la loro operosità e il loro ingegno e che hanno qui stabilito industrie, avviato commerci ed attività imprenditoriali, costituendo un importante fattore di rafforzamento dei rapporti di amicizia e collaborazione tra Italia e Panamá. Negli ultimi anni, infine, abbiamo avuto la fortuna di assistere all’arrivo di una nuova e consistente leva di giovani professionisti nei più diversi settori, che spero possano integrarsi con sempre piu’ successo nel loro nuovo Paese di adozione, senza perdere però i legami con la loro terra d’origine. Per tutti i membri di questa ormai molto numerosa comunità l’Ambasciata – sottolinea il diplomatico – intende essere un punto di riferimento aperto e disponibile, contribuendo a promuovere e sostenere la nostra cultura, la nostra economia e, più in generale, l’italianità che deve sempre contraddistinguerci all’estero.

Per questo vi invito, tanto più durante questa difficile emergenza sanitaria, a rimanere in contatto con l’Ambasciata attraverso il suo sito internet e i suoi social network: anche tramite questi preziosi strumenti cerchiamo di valorizzare il meglio dell’Italia,  diffondendo contenuti artistici ed eventi culturali, oltreché ovviamente tutte le essenziali informazioni per i connazionali dal punto di vista pratico e sui servizi della Cancelleria Consolare.

Concludo questo mio intervento augurando la migliore fortuna al Corriere di Panama, un progetto editoriale che sono certo contribuirà a rinsaldare sempre più lo spirito di unione, di dialogo e di cooperazione all’interno della nutrita collettività italiana a Panamá”, conclude l’ambasciatore Ambrosetti. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform