direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ricandidatura per l’europarlamentare Pd Silvia Costa

ELEZIONI EUROPEE

“L’Europa riparte dalla cultura”

ROMA – Si ricandida alle prossime elezioni europee l’europarlamentare del Pd Silvia Costa, che ribadisce di voler continuare il lavoro svolto in questi ultimi anni alla luce della consapevolezza che “solo nell’orizzonte europeo l’Italia possa esprimere la sua identità e il suo ruolo”. Nello stesso tempo sottolinea come oggi l’Europa abbia bisogno dei “nostri valori e della nostra cultura per ritrovare se stessa”.

Un bilancio determinato dalla crisi economica e finanziaria quello che l’europarlamentare democratica traccia al termine di questa legislatura europea: “è prevalsa una logica miope ed egoistica che deve essere fortemente ripensata nella prossima legislatura, dando più forza a chi crede che le basi dell’Unione Europea siano la solidarietà, la democrazia e lo sviluppo – scrive Silvia Costa, riferendosi alla “politica di solo rigore” adottata in tutta l’eurozona. L’impegno per il prossimo quinquennio è dato invece dalla “strategia Europa 2020”, “basata su una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva: la cultura, l’educazione e la ricerca ne devono essere i pilastri”. L’esponente democratica richiama a questo proposito il suo impegno in qualità di relatore del programma comunitario Europa Creativa: “mi sono battuta perché il patrimonio culturale, le imprese creative e l’audiovisivo fossero riconosciute come risorsa trasversale di sviluppo, competitività e innovazione – afferma Costa, sottolineando come il Parlamento europeo, “grazie ai nuovi poteri di co-legislatore conferiti dal 2010”, sia stato “determinante nel varare la nuova programmazione 2014-2020, dotata di 960 miliardi di euro, una somma che il Consiglio degli Stati membri aveva tentato di ridurre pesantemen­te”. “Ci siamo impegnati anche perché fossero incrementati i fondi per la ricerca, educazione e cultura, considerati assi prioritari – rileva Costa, richiamando l’importanza che il programma Horizon 2020 e i Fondi strutturali prevedano investimenti in questi settori.

Un impegno sulla cultura che resta caratterizzante l’attività della candidata anche per la prossima legislatura, in vista della quale gli elettori vengono invitati a sottoscrivere una serie di obiettivi prioritari che formano un “Manifesto per una nuova politica culturale europea”. Per informazioni: http://www.silviacosta.it/. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform