direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Referendum costituzionale, Ungaro (IV): “Non si risparmia sulla democrazia, voterò No”

ELETTI ALL’ESTERO

ROMA – “In questi due anni alla Camera mi sono battuto per difendere la rappresentanza democratica degli italiani all’estero e per questo motivo mi sono sempre dichiarato contrario alla riforma Fraccaro di riduzione del numero di parlamentari, una proposta che penalizza sopratutto gli italiani all’estero”, ha scritto  nella sua newletter il deputato di Italia Viva, Massimo Ungaro, eletto nella Circoscrizione Estero. “Già oggi gli eletti all’estero danno voce a molti più elettori che i loro colleghi eletti in Italia. Con la riforma ogni deputato dovrà rappresentare oltre 700 mila italiani all’estero, diluendo ancora di più il rapporto tra eletti ed elettori.  Non si risparmia sulla democrazia. Questa riforma non migliora il nostro assetto costituzionale – ha aggiunto – ma indebolisce la rappresentanza e rende la voce autonoma degli italiani all’estero nel Parlamento ancora più fioca. Mi sono opposto con  interventi in aula alla Camera, iniziative pubbliche, petizioni firmate da migliaia di italiani all’estero, flashmob nel Regno Unito e in Germania. Per questo motivo voterò convintamente No  al referendum costituzionale del 20 e 21 settembre 2020”, ha precisato Ungaro ricordando anche altri temi di stretta attualità per i connazionali nel mondo. Su tutti l’approdo al testo unico in Commissione Esteri sull’istituzione della Bicamerale per gli italiani all’estero; quindi l’imminente ricordo della tragedia di Marcinelle. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform