direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Rapporto favorevole della 10ª Commissione sullo stato di previsione del Ministero del Turismo per l’anno finanziario 2022 e il bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024: si punta anche al turismo di ritorno per gli italiani all’estero

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

ROMA – La 10ª Commissione permanente del Senato (Industria, Commercio, Turismo), ha approvato per le parti di sua competenza un rapporto favorevole con osservazione per il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e il bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024. Nel rapporto si rileva la presenza di un Fondo di dotazione pari a 6 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024 per la realizzazione di misure per lo sviluppo del turismo accessibile e inclusivo volte ad agevolare la presenza di turisti con disabilità e dei loro accompagnatori; altresì è stata rilevata la presenza di misure in favore degli esercizi commerciali di minori dimensioni che operano stabilmente nei comuni con popolazione inferiore ai 500 abitanti delle aree interne, al fine di sostenere le attività commerciali al dettaglio e quelle degli artigiani, favorendone altresì la capacità attrattiva, incrementandone lo sviluppo turistico e al contempo contrastando la desertificazione commerciale e l’abbandono di quei territori. Si prevede inoltre l’istituzione del “Fondo unico nazionale per il turismo di parte corrente”, finalizzato a sostenere tutti i settori e tutte le filiere del turismo, anche in relazione alle negative conseguenze dall’emergenza pandemica da COVID-19, nonché il “Fondo unico nazionale per il turismo di conto capitale”, finalizzato ad incentivare la costruzione ovvero la ristrutturazione e il ripristino di infrastrutture necessarie di vario genere; particolarmente significativa appare l’esigenza di potenziare le infrastrutture ricettive e di trasporto in quei piccoli centri che rappresentano un polo di attrazione per il cosiddetto turismo di ritorno degli italiani residenti all’estero, anche attraverso un migliore coordinamento tra i Dicasteri del turismo e degli affari esteri e della cooperazione internazionale. Per quanto riguarda le osservazioni nel rapporto con riferimento all’articolo 116, comma 4 “si invita la Commissione di merito ad introdurre il concerto del Ministro del turismo sul decreto del Ministro della cultura che definisce i criteri e le modalità per la concessione e l’erogazione del contributo per il pagamento dell’imposta municipale propria dovuta sugli immobili posseduti e utilizzati per l’esercizio dell’attività economica di cui al comma 1”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform