direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Radio Colonia intervista Pietro Benassi, ambasciatore d’Italia a Berlino

RADIO ITALIANE ALL’ESTERO

Un colloquio in occasione della visita del nuovo ambasciatore nella regione del Nordreno-Vestfalia

 

COLONIA – Radio Colonia intervista l’ambasciatore d’Italia a Berlino Pietro Benassi, in occasione di una sua visita nella regione del Nordreno-Vestfalia. Benassi, ambasciatore d’Italia in Germania dal settembre 2014, ripercorre l’esperienza sin qui svolta, cominciata nel semestre di presidenza italiano dell’Unione Europea e ora contraddistinta dall’impegno in vista di Expo 2015. Si sofferma sulla “vastità e ampiezza di rapporti bilaterali” tra Italia e Germania: “non c’è settore – dice – dove la nostra collaborazione non sia elevatissima”. Auspica e nello stesso tempo confida che “la forte compenetrazione tra le società civili dei due Paesi consenta di andare oltre i vecchi cliché” che rischiano di emergere in tempi difficili come quelli della crisi economica.

Per quanto riguarda l’area del Nordreno-Vestafalia, l’ambasciatore la definisce “paradigmatica dei rapporti tra Italia e Germania”, in cui emerge “il forte interesse delle autorità tedesche per la collettività italiana qui residente, di circa 160 mila connazionali in base ai dati consolari”. Si tratta poi di una regione che ospita da sempre “l’industria tradizionale tedesca e molti centri di eccellenza ed innovazione”, dove lavorano anche giovani ricercatori o manager italiani.

Infine, sottolinea come nonostante la razionalizzazione delle rete consolare la presenza istituzionale nel Paese resti particolarmente importante e come tale ripensamento si muova di pari passo con un “diverso modo di approcciarsi ai connazionali, che chiedono alla presenza italiana cose diverse dal passato”. “Il consolato resta un punto di riferimento – afferma Benassi, rilevando anche l’importanza del legame identitario che gli Istituti Italiani di Cultura alimentano con i connazionali all’estero. L’obiettivo resta però l’integrazione, specie nel quadro di un’Unione sempre più coesa. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform