direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Promozione e rilancio del sistema Paese nel mondo, intervento di Roberto Vellano (DGSP Maeci) a “L’Italia con Voi”

RAI ITALIA

ROMA – Roberto Vellano, Direttore Centrale per la promozione della cultura e della lingua italiana presso la Direzione Generale del Maeci per la promozione del sistema Paese, è intervenuto a “L’Italia con Voi” di Rai Italia. Vellano ha parlato della campagna “We Are Italy”, che offre contenuti online agli uffici diplomatici esteri; quindi un percorso di ascolto per la fase di rilancio coinvolgendo le associazioni culturali e tutti i partner della Farnesina. “Infine stiamo proponendo alla nostra rete diversi progetti qualificanti, per i prossimi mesi, suddivisi in quattro settori: arte e patrimonio, cinema, spettacolo dal vivo, editoria e diffusione della lingua italiana”, ha spiegato Vellano che ha poi ricordato le origini del progetto chiamato “We Are Italy”, nato già nei primi giorni dell’emergenza. “Tramite questa campagna abbiamo cercato di dare al mondo l’immagine di un Paese che non si arrende: 108 video sono stati pubblicati sui nostri canali social raggiungendo più di 3 milioni di visualizzazioni. Sui nostri siti ufficiali invece sono stati inseriti altrettanti contenuti per una fruizione culturale da casa. A fine marzo per esempio è stato condiviso un concerto trasmesso dalla Rai, mentre ad inizio aprile c’è stata un’iniziativa per il quinto centenario della morte di Raffaello. Abbiamo anche avuto grandi musicisti, scrittori e attori”, ha aggiunto Vellano.  Una clip, alla quale hanno partecipato artisti come Tiziano Ferro e Renato Zero. “E’ importante puntare alla comunicazione per rafforzare la narrazione sul sistema Italia nel mondo – ha aggiunto Vellano – e ciò soprattutto in un momento di grandi sfide come questo: questo riguarda non solo la lingua e la cultura ma anche il Made in Italy. La sfida principale per i prossimi mesi non sarà soltanto produrre nuovi contenuti digitali ma saperli ben comunicare”, ha sottolineato Vellano ricordando inoltre come per questa fase due siano state necessarie diverse riunioni d’area con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero che sono 84 e sono stati suddivisi in cinque gruppi geografici. “Si è parlato di didattica a distanza che ha funzionato: le potenzialità ci sono e siamo pronti a ripartire”, ha concluso Vellano. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform