direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Presentazione del libro “Viaggio nell’Italia del vino”, intervento del Presidente del Senato Casellati

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

ROMA – Nel suo intervento di apertura alla presentazione del volume “Viaggio nell’Italia del vino”, svoltosi presso Palazzo Giustiniani, il Presidente del Senato Elisabetta Casellati si è congratulata con i protagonisti della pubblicazione che, sotto il coordinamento di Dario Stefàno e Donatella Cinelli Colombini con l’Associazione nazionale città del vino e Nomisma-Wine Monitor, dà voce ad alcune delle più prestigiose realtà legate alla cultura vitivinicola italiana e alla sua millenaria tradizione. “L’opera corale che avete realizzato è un emozionante viaggio in un’Italia bella, operosa, appassionata e appassionante. Un viaggio che nel nostro Paese attraversa oltre 650 mila ettari di terreno coltivati a vigneto e coinvolge quasi trecentomila aziende agricole. Sono numeri importanti”, ha rilevato il Presidente del Senato che ha inoltre ribadito come il vino è prima di tutto ambiente e territorio: è il paesaggio disegnato dai vigneti che attraversano le nostre regioni, dalle Alpi alla Sicilia. “Un mosaico di colori, profumi e armonie che detiene il primato di siti nazionali riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità”, ha evidenziato Casellati menzionando la Val d’Orcia e il Monferrato ma anche Pantelleria o le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. “Il vino è un lavoro antico, tramandato di generazione in generazione insieme alle tradizioni, ai sapori e alle peculiarità locali di ogni distretto di produzione. Un lavoro che racconta la passione di un mestiere che si è fatto arte, tanto nell’impresa artigianale quanto nella grande produzione industriale. Un lavoro in cui fantasia, creatività e spirito d’intraprendenza coniugano procedimenti secolari con la capacità di innovare e sperimentare tecniche di invecchiamento, conservazione e imbottigliamento sempre più evolute, tese a esaltare la qualità dei prodotti”, ha spiegato Casellati sottolineando come la produzione vitivinicola italiana e tutta la filiera correlata possano essere considerate un chiaro esempio di sostenibilità secondo un modello di sviluppo economico e sociale di successo. “Questo volume ci ricorda inoltre che un viaggio nell’Italia del vino è anche un viaggio nell’Italia dell’arte, della letteratura, della musica, del teatro, della moda. E’ turismo a 360 gradi. È soprattutto un viaggio in quella cultura dell’enogastronomia che il nostro Paese esporta da sempre in tutto il mondo e che ogni anno richiama in Italia milioni di visitatori, curiosi e appassionati”, ha aggiunto Casellati precisando come, proprio di fronte a questo scenario di fragilità e incertezza, ritrovare fiducia nelle prospettive dell’Italia del vino è una condizione propedeutica a qualsiasi percorso di riscatto e di rinascita. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform