direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Presentata l’undicesima edizione del “Dolce Vitaj”, il Festival italiano in Slovacchia

EVENTI

Il festival dedicato alla cultura italiana, al made in Italy ed allo stile di vita italiano è organizzato dall’IIC in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e la Camera di Commercio Italo-Slovacca a Bratislava

 

BRATISLAVA – È stata presentata ai media l’undicesima edizione del “Dolce Vitaj”, il Festival italiano in Slovacchia.

Il festival dedicato alla cultura italiana, al made in Italy ed allo stile di vita italiano è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura in stretta collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e la Camera di Commercio Italo-Slovacca a Bratislava e si articolerà per tutto il mese di giugno con eventi a Bratislava, Levoca e Poprad.

Il nome della rassegna richiama il noto film di Fellini, evocando al tempo stesso la parola “vitaj” che in slovacco significa “benvenuto”.

Tra gli eventi segnalati, la mostra “Design italiano – Inventiva e bellezza” confronto tra pezzi di design italiano e le fotografie di grande formato di Miro Zagnoli, professionista che dagli anni Settanta che ha creato immagini per le campagne pubblicitarie di marchi come Alessi, Artemide, Cassina, Cinelli, Danese, Driade, De Rigo Kartell, Kettal, Luceplan, Molteni, Pirelli ecc. L’esposizione, in programma dal 1° al 19 giugno è organizzata presso il Ministero della Cultura di Bratislava. Il 2 giugno è prevista invece la presentazione curata da Francesca Molteni del suo documentario “Amare Giò Ponti”, dedicato al grande designer milanese, un ritratto dell’uomo e dell’architetto, promotore ante litteram dell’Italian design che, in più di 50 anni di attività, ha sperimentato arti, mestieri, oggetti, architetture e materiali, con un’energia instancabile. L’iniziativa si svolge nell’ambito di DAAD 2018, Giorni del Design e dell’Architettura.

Tra gli eventi musicali viene segnalato il concerto di apertura del Festival con il pianista Bruno Bavota presso lo storico Palazzo Primaziale di Bratislava, il 4 giugno. Bavota, la cui musica è stata utilizzata anche dal regista Premio Oscar Paolo Sorrentino per il noto serial “The Young Pope” e dall’azienda californiana Apple per uno spot pubblicitario, suonerà proprie composizioni in versione acustica ed elettronica. Il 10 giugno è in programma invece presso la Chiesa delle Clarisse il concerto di La Venexiana, uno dei miglior gruppi del mondo nell’interpretazione della musica antica italiana, con un programma di autori come Monteverdi, Frescobaldi, Grancini e altri.

Previste inoltre una rassegna cinematografica tenuta presso il cinema Lumiere di Bratislava, durante tutto il mese di giugno (dal 5 al 25), con film di Matteo Garrone, Paolo Sorrentino, Giacomo Durzi, Emma Dante e Ferzan Ozpetek; un mercato organizzato dalla Camera di Commercio Italo-Slovacca, con una ricca offerta di specialità gastronomiche italiane; l’incontro con Donatella Di Pietrantonio, scrittrice vincitrice del Premio Campiello 2017, il 20 giugno presso la Libreria Martinus per l’uscita in slovacco del suo ultimo romanzo “L’Arminuta”; la mostra fotografica “Praga 1968” con scatti di Carlo Leidi e Alfonso Modenesi (Italia), Pavel Sticha (Rep. Ceca) e Sune Jonsson (Svezia), presso l’IIC dal 26 giugno al 5 agosto.

Il festival si svolge con il patrocinio del Ministro della Cultura della Repubblica Slovacca e del Sindaco di Bratislava. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform