direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Premio Lattes Grinzane: i finalisti dell’edizione 2020. Premio Speciale alla Protezione Civile

PREMI

La cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà il 10 ottobre al Castello di Grinzane Cavour

 

La somma da sempre destinata a un’autrice o autore di fama internazionale quest’anno sarà devoluta all’ente impegnato nell’emergenza sanitaria Covid-19. I cinque libri finalisti saranno votati da giurie scolastiche di ventiquattro Istituti in Italia e dell’Istituto Statale Italiano “Leonardo da Vinci” di Parigi

 

MONFORTE D’ALBA (Cuneo) – Giorgio Fontana con ‘Prima di noi’ (Sellerio), Daniel Kehlmann (Germania) con ‘Il re, il cuoco e il buffone’ (traduzione di Monica Pesetti; Feltrinelli), Eshkol Nevo (Israele) con ‘L’ultima intervista’ (traduzione di Raffaella Scardi; Neri Pozza), Valeria Parrella con ‘Almarina’ (Einaudi) ed Elif Shafak (Turchia) con ‘I miei ultimi 10 minuti e 38 secondi in questo strano mondo’ (traduzione di Daniele A. Gewurz e Isabella Zani; Rizzoli).

Sono i finalisti del Premio Lattes Grinzane 2020, riconoscimento internazionale giunto alla decima edizione, che fa concorrere insieme autori italiani e stranieri ed è dedicato ai migliori libri di narrativa pubblicati nell’ultimo anno.  “Per la cinquina del Premio Lattes Grinzane 2020 – spiega la giuria tecnica presieduta da Gian Luigi Beccaria  – sono stati scelti romanzi che abbracciano ambiti, generi e temi diversi, ma sempre attenti a esplorare la realtà, i sentimenti, l’umanità nella loro complessità, tra passato e presente, per cercare di fornire chiavi interpretative alle azioni dell’uomo sia quando si muove nella sfera privata sia quando lo scenario si fa collettivo”.

La parola passerà ora ai giovani: i cinque libri finalisti saranno letti, discussi e votati da studenti delle giurie scolastiche presenti in ventiquattro Istituti in Italia e in una scuola di Parigi: l’Istituto Statale Italiano “Leonardo da Vinci”. Le giurie scolastiche variano a ogni edizione per permettere una più ampia partecipazione al progetto e alla lettura. A ottobre i loro voti decideranno il vincitore.

Per quanto riguarda il Premio Speciale Lattes Grinzane – da sempre dedicato a un’autrice o a un autore internazionale che nel corso del tempo abbia riscosso condivisi apprezzamenti di critica e di pubblico – in questo anno drammatico che vede il mondo  duramente colpito dalla diffusione del contagio da Covid-19, viene riconosciuto alla Protezione Civile italiana.  “Insieme con la giuria tecnica – spiega Caterina Bottari Lattes, presidente della Fondazione Bottari Lattes organizzatrice del Premio  – ho deciso di donare alla Protezione Civile la somma che ogni anno è destinata alla vincitrice o al vincitore del Premio Speciale Lattes Grinzane (10 mila euro, ndr) , per ringraziare dell’immenso lavoro che tutte le strutture dell’ente svolgono e stanno continuando a svolgere, nell’impegnativo compito di proteggere e aiutare i cittadini in questa drammatica emergenza sanitaria. La mia gratitudine e riconoscenza, e quelle di tutti i miei collaboratori, vanno a operatori, professionisti, volontari, medici e infermieri che si sacrificano per salvare le nostre vite. Il loro coraggio, la loro passone civile e il loro altruismo sono – sottolinea – un esempio per tutti noi. E desidero ricordare con profonda commozione tutti coloro che hanno perso la vita per questo impegno straordinario”.

Le giornate dedicate agli scrittori e alla loro premiazione sono previste per venerdì 9 e sabato 10 ottobre nelle Langhe. Lo spoglio dei voti delle giurie scolastiche per proclamare il vincitore avverrà nel corso della cerimonia finale sabato 10 ottobre al Castello di Grinzane Cavour (Cuneo) alle ore 16.30. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform