direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Pratiche di pensione di reversibilità: l’Ital Uil del Perù scrive al presidente dell’Inps Boeri per segnalare ritardi nei confronti dell’ente previdenziale peruviano (Onp)

 

PATRONATI

 

 

LIMA – “Il Patronato Ital Uil del Perù ha scritto al presidente dell’Inps Boeri una mail per segnalare l’incredibile ritardo che l’Inps ha nei confronti dell’ente previdenziale peruviano (Onp) rispetto alle pratiche di pensione di reversibilità”, informa una nota diffusa dal responsabile dell’Ital Uil Lima-Perù Alfredo Carpentieri. Dal Patronato si fa osservare che “l’ente peruviano le liquida in meno di un mese” mentre  “l’Inps non ha un tempo definito”: le pratiche “possono essere liquidate entro il mese ma, purtroppo nella maggior parte dei casi, anche con tempi non accettabili poiché mettono a disagio le vedove che talvolta aspettano anche oltre i tre mesi”. Il Patronato segnala anche che quello riguardante i tempi delle pratiche per le pensioni di reversibilità “è solo uno dei problemi che i pensionati all’estero, e in particolare coloro che vivono in Perù, devono affrontare”.

“Ci sarebbe da chiarire – si fa notare – il tema delle detrazioni fiscali, quello delle commissioni bancarie, che non dovrebbero in teoria esistere sulle pensioni, imposte ai pensionati in Perù e altre ancora”. Ma, “intanto – e in attesa della fondamentale ed auspicata convenzione bilaterale che potrebbe risolvere molti di questi problemi – almeno sarebbe positivo dare una risposta a quelle vedove che attendono da novembre 2016 una pensione per poter vivere dignitosamente”, conclude l’Ital Uil del Perù precisando che la mail al presidente Boeri è stata trasmessa il 13 febbraio e che il Patronato resta in attesa di una risposta.(Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform