direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Portogallo, iniziative dell’Ambasciata d’Italia per la VI Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

CULTURA

Il fiore di zucca è l’emblema scelto

LISBONA – L’Ambasciata d’Italia in Portogallo, in occasione della  Settimana della Cucina Italiana nel Mondo organizza una serie di iniziative e l’emblema scelto per il programma è il fiore di zucca, un prodotto agricolo molto apprezzato nella cucina italiana ma solitamente scartato in diversi paesi.

La manifestazione si aprirà ufficialmente il 22 novembre nell’antica cucina del Museo di Lisbona – Palazzo Pimenta, in una sessione inaugurale con introduzione dell’Ambasciatore Carlo Formosa, seguita da una conferenza del gastronomo Virgílio Nogueiro Gomes dal titolo “L’influenza della cucina italiana nella storia alimentare”.  Poi, per riflettere sulla Coalizione Alimentare e far conoscere diversi progetti di cooperazione tra Italia e Portogallo nel settore della produzione e distribuzione agricola, mercoledì 24 novembre alle 14.30 si terrà un webinar dedicato all’Agricoltura Sostenibile, con la partecipazione tra gli altri del Segretario Esecutivo della Comunità dei Paesi di Lingua Portoghese  (CPLP) Zacarias da Costa.

La coordinatrice dei progetti internazionali di Slow Food, Eleonora Olivero, presenterà l’associazione Slow Food portoghese, recentemente costituita, con il presidente Rui Rosa Dias.  Ospite speciale della settimana sarà ‘’lo chef del mare’’ Alfonso Caputo, responsabile del ristorante Taverna del Capitano di Nerano. Classe 1970, dopo una brillante carriera internazionale che lo ha portato in Giappone, dove ha cucinato persino per l’Imperatore, lo chef è tornato nel piccolo borgo marinaro della Costiera Amalfitana e nel ristorante di famiglia, che gestisce con la sorella Maria, prima sommelier donna in Campania. Già premiato con due stelle Michelin, è autore dei libri Zuppe (2007) e Alfonso Caputo, la cucina del mare alla Taverna del Capitano (2010). Su invito dell’Ambasciata italiana, Caputo preparerà una cena di gala e terrà uno showcooking per gli operatori del settore enogastronomico presso l’hotel Torel Palace Lisboa. Inoltre lo chef cucinerà il 24 novembre una cena per gli ospiti del nuovo Centro di Alloggio per Senzatetto di Santa Barbara, quartiere che ospita la sede diplomatica. A fornire la materia prima saranno le aziende italiane sponsor della Settimana, consapevoli che tutti gli attori del sistema economico devono contribuire a sradicare la fame e a sostenere le persone in situazioni di vulnerabilità.

Sempre il 24 novembre la delegazione portoghese dell’Accademia Italiana della Cucina presenterà, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, il libro Storia della cucina italiana a fumetti. Dalle tagliatelle etrusche al tiramisù. Durante tutta la settimana, i ristoranti italiani in Portogallo presenteranno menù speciali, sotto il coordinamento della Camera di Commercio Luso-Italiana.  L’evento di chiusura avrà luogo domenica 28 novembre a Porto, dove l’Associazione ASCIP Dante Alighieri propone una conferenza della giornalista enogastronomica Licia Granello. Il programma completo delle iniziative sarà disponibile sulla pagina Facebook dedicata. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform