direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Per non dimenticare… racconti dalla grande emigrazione marchigiana” al Museo dell’Emigrazione Marchigiana di Recanati

ITALIANI ALL’ESTERO

Il 12 dicembre spettacolo/lettura di Roberta Marcaccioli

 

RECANATI (Macerata) “Per non dimenticare… racconti dalla grande emigrazione marchigiana”. E’ lo spettacolo/lettura di e con Roberta Marcaccioli che si terrà domenica 12 dicembre, presso il Museo dell’Emigrazione Marchigiana a Villa Colloredo Mels, Recanati. L’evento è organizzato in occasione della Giornata delle Marche 2021 e dell’ottavo compleanno del Museo e rientra nel ciclo di incontri di approfondimento sul tema migratorio che ha già visto, il 6 novembre scorso, la presentazione del libro “La montagna capovolta. Le migrazioni narrate ai bambini” della scrittrice Francesca La Mantia, Liberamente ispirato a “Novecento” di Alessandro Baricco e “Sull’Oceano” di Edmondo De Amicis, il lavoro di Roberta Marcaccioli vuole ricordare la grande ondata migratoria marchigiana, verso l’America e l’Argentina in special modo, fenomeno che a partire dalla fine dell’800 ha caratterizzato fortemente le Marche, e che tutt’ora incide profondamente nel tessuto sociale, economico e culturale regionale.

A cavallo tra ‘800 e ‘900 furono infatti ben 660.000 i marchigiani, che decisero di espatriare. Il flusso riprese tra il 1919 e il 1930 e proseguì negli anni Cinquanta e Sessanta. Le cause principali vanno ricercate nella crisi agraria e in quella del settore manifatturiero: a queste motivazioni si aggiunsero la chiusura delle miniere di zolfo, la crisi dei settori ferroviario e ittico. L’emigrazione organizzata ebbe il suo apice tra il 1888 e il 1901 come l’unica alternativa alla lotta politico-sindacale. La comunità dei marchigiani più grande del mondo si trova proprio in Argentina, dove da un recente censimento risultano essere ben 1.500.000 i marchigiani con discendenza fino alla terza generazione. “Per non dimenticare” è dedicato a tutti loro.

L’iniziativa si comporrà di due momenti: alle 17.00 è prevista una breve visita guidata al Museo, cui seguirà lo spettacolo/lettura.  Necessaria la prenotazione e il Green pass. (Per prenotazioni si veda la pagina Marchigiani nel mondo sul sito della Regione Marche) (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform