direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Per l’Italian Desing Day, a Parigi, una tavola rotonda digitale con le “archistar” Cino Zucchi e Jean-Michel Wilmotte

RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE

Iniziativa dell’Ambasciata d’Italia a Parigi, il Consolato generale e l’ICE – Agenzia

PARIGI – Nell’occasione della Giornata del Design Italiano nel Mondo, l’Ambasciata d’Italia a Parigi, insieme al Consolato generale a Parigi ed ICE – Agenzia hanno organizzato una tavola rotonda, in formato digitale, sul tema “Progetto e materia: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy”, scelto per questa edizione della rassegna.

Nel suo intervento introduttivo, l’ambasciatrice d’Italia in Francia, Teresa Castaldo, ha ricordato il valore del design come forma di creatività che da secoli incarna il genio italiano più autentico, coniugando tradizioni culturali, inventiva dei protagonisti, capacità innovativa dell’industria e dei territori. “Il tema scelto per questa edizione del Design Day guarda al concetto di sostenibilità, centrale nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza italiano – ha dichiarato l’Ambasciatrice. Un approccio necessario “per ritrovare, dopo la crisi, non solo lo stesso livello di sviluppo economico di prima, ma anche uno sviluppo migliore. Gli attori del mondo dell’architettura e del design – ha proseguito l’Ambasciatrice, – grazie alla loro capacità di immaginare il futuro, possono offrire un contributo molto importante a questo sforzo collettivo. E il Design Day, promuovendo le eccellenze creative e produttive italiane, intende proprio contribuire a questo sforzo, nonché al successo del Salone del Mobile di Milano, uno degli eventi più importanti per l’industria del mobile e del design a livello mondiale”.

Castaldo ha quindi affermato di guardare al futuro con fiducia e ottimismo: “i dati disponibili per i primi mesi del 2021 ci indicano che i prodotti d’arredo italiani sono cresciuti di oltre il 52%, superando addirittura il 2019 in termini di fatturato e riprendendosi così completamente dalle difficoltà del 2020”. Per quanto concerne il mercato transalpino – ha aggiunto l’Ambasciatrice, “le aziende italiane troveranno un contesto molto favorevole, grazie al grande apprezzamento che riscuotono presso i consumatori francesi le produzioni di eccellenza nei settori del design, dell’arredamento e della moda italiana”.

All’intervento dell’Ambasciatrice è seguito il dibattito tra gli architetti Cino Zucchi e Jean-Michel Wilmotte, cui ha preso parte anche Florent Leonet, rappresentante in Francia di Tecno, storico e marchio italiano dell’arredamento di design. Due tra i più grandi protagonisti internazionali dell’architettura e del design hanno dialogato sul tema della Giornata del Design Italiano – edizione 2021 presso la Maison Ozenfant, casa-atelier e primo progetto residenziale di Le Corbusier creato nel 1922 per l’artista Amédée Ozenfant, oggi sede e showroom a Parigi della società Tecno.

All’iniziativa ha collaborato “Intramuros”, rivista di riferimento in Francia e al livello internazionale per il settore del design, e l’autorevole rivista italiana di design “Interni”.

La Giornata del Design italiano è una rassegna tematica annuale, organizzata dalla Farnesina e dal MIBACT con il concorso della rete estera di Ambasciate, Consolati, ICE e Istituti di Cultura. Suo obiettivo è valorizzare l’eccellenza del design italiano nelle sue molteplici declinazioni e promuovere la partecipazione internazionale al Salone del Mobile di Milano, che si terrà il 5-10 settembre prossimi. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform