direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Papa Francesco: “sentire” il silenzio in questo tempo

CHIESA CATTOLICA

CITTÀ DEL VATICANO – Papa Francesca prega affinché il silenzio di questi giorni ci insegni ad ascoltare. “In questo tempo c’è tanto silenzio. Si può anche sentire il silenzio. Che questo silenzio, che è un po’ nuovo nelle nostre abitudini, ci insegni ad ascoltare, ci faccia crescere nella capacità di ascolto. Preghiamo per questo”, ha detto introducendo la messa mattutina a Casa Santa Marta. Nell’omelia il papa parla della prima comunità cristiana e dello Spirito Santo che fa meraviglie. Per il Papa noi “non possiamo prendere lo Spirito Santo, soltanto possiamo lasciare che Lui ci trasformi e la nostra docilità apre la porta allo Spirito Santo ed è Lui che fa la trasformazione, la rinascita. Lo Spirito Santo è il maestro dell’armonia, è capace di farla e la deve fare nel nostro cuore, deve cambiare tante cose da noi, fare l’armonia perché Lui è l’armonia”. Ma anche nelle comunità cristiane ci sono problemi e il papa ricorda la lettera dell’apostolo Giacomo dove si dice: “Che la vostra fede sia immune di favoritismi personali” e “Non fate discriminazioni”. Raggiungere l’armonia non è facile: “ci sono tante cose che dividono una comunità, sia una comunità cristiana parrocchiale o diocesana o presbiterale o di religiosi o religiose … tante cose entrano per dividere la comunità”.

Il Papa cita tra le cose che dividono i soldi, la vanità e poi il chiacchiericcio. “Ma lo Spirito viene sempre con la sua forza per salvarci da questa mondanità dei soldi, della vanità e del chiacchiericcio, perché lo Spirito non è il mondo: è contro il mondo. È capace di fare questi miracoli, queste grandi cose”, ha spiegato il papa che ha chiesto al Signore questa “docilità allo Spirito perché Lui ci trasformi e trasformi le nostre comunità, le nostre comunità parrocchiali, diocesane, religiose: le trasformi, per andare sempre avanti nell’armonia che Gesù vuole per la comunità cristiana”. (Raffaele Iaria /Migrantes online /Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform