direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Londra un evento per celebrare il centenario del British Institute of Florence

EVENTI

Alla Residenza dell’ambasciatore la conferenza di Jeremy Boudreau, direttore del Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Istituto, sugli arazzi medicei prestati da Palazzo Pitti

 

LONDRA – L’Ambasciata d’Italia a Londra ha organizzato un evento per celebrare il centenario della fondazione del British Institute of Florence, con la conferenza di Jeremy Boudreau, direttore del Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Istituto, dal titolo “Renaissance Tapestries and Textiles Diplomacy”. Oggetto della riflessione, la collezione di spalliere medicee in prestito dal Museo di Palazzo Pitti a Firenze e presenti all’interno della Residenza dell’Ambasciatore, arazzi di cui Bourdeau ha esposto storia, significato politico, sociale ed economico e che i partecipanti hanno poi avuto occasione di ammirare. La conferenza è stata preceduta da un intervento di benvenuto da parte dell’ambasciatore d’Italia, Pasquale Terracciano, che ha ringraziato il British Institute, guidato dal direttore Julia Race, per essersi dedicato nel corso dell’ultimo secolo alla promozione degli scambi culturali tra l’Italia e il mondo anglofono. La conferenza è stata la prima di un ciclo annuale organizzato dal British Institute of Florence dedicato a Harold Acton (1904-1994), un intellettuale britannico nato a Firenze ed autore di un’opera magna di tre volumi sulla storia dei Medici e dei Borboni. Il British Institute of Florence è un’istituzione culturale che offre numerosi corsi educativi a carattere artistico sia in lingua italiana che inglese a studenti di tutte le età. Fondato nel 1917 e insignito della Royal Charter nel 1923, è stato il primo degli istituti culturali britannici a operare al di fuori dal Regno Unito e fu preso a modello alla nascita del British Council nel 1934. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform