direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: italiani residenti e/o operanti all’estero tra gli insigniti dal Presidente Mattarella

 

QUIRINALE

 

Delio Miorandi, Commendatore “per l’impegno profuso, nel corso della sua vita, in attività di sostegno all’integrazione della comunità di emigranti italiani in Germania”. Claudio Dutto, Ufficiale “per la  generosità con cui ha prestato il suo servizio volontario di odontoiatra per la cura dei bambini e per l’allestimento di un ambulatorio specialistico in Kenya”. Emanuela Sabbatini, Cavaliere “per il suo contributo a favore della alfabetizzazione femminile e del contrasto al fenomeno delle spose bambine in India”

 

ROMA – Si è svolta oggi in Quirinale la cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferite “motu proprio” dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 18 novembre 2017, a trenta cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella promozione della cultura, della legalità e per il contrasto alla violenza. Il Presidente Mattarella ha individuato, tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni, alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani.

Tra gli insigniti anche italiani residenti e/o operanti all’estero :

Delio Miorandi, 79 anni, di Rovereto (Trento), residente in Germania. Il Presidente Mattarella lo ha nominato Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per l’impegno profuso, nel corso della sua vita, in attività di sostegno all’integrazione della comunità di emigranti italiani in Germania”

Delio Miorandi si traferì in Germania nel 1959, per studiare sociologia a Francoforte. Trasferito a Russelsheim, quartiere generale della Opel, in cui vivevano, in condizioni disagiate, molti emigrati italiani creò insieme al parroco una “anagrafe” per gli italiani presenti al fine di coinvolgerli in iniziative di integrazione. Da quei primi contatti con i connazionali, ha dedicato la sua vita ad aiutare gli altri. Oggi si impegna in attività a favore dei profughi. Ha svolto per più di 40 anni la professione di assistente sociale. Insieme a Claus Langkammer ė autore del romanzo “Antonio” che racconta le vicende di un emigrante dal Sud Italia, dal suo arrivo in Germania negli Anni ‘50 fino all’inizio del Duemila. Nel dicembre 2016 ha ricevuto il Deutscher Burgerpreis, la massima onorificenza tedesca al mondo del volontariato.

Claudio Dutto, 63 anni , di Riva del Garda (Trento) è stato nominato Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per la  generosità con cui ha prestato il suo servizio volontario di odontoiatra per la cura dei bambini e per l’allestimento di un ambulatorio specialistico in Kenya”.

Odontoiatra, attivo nella Fondazione Germano Chincherini, impegnata nei Paesi africani, con la quale, nel 2010 in Kenya, ha creato una clinica odontoiatrica dove cura gratuitamente i bambini e insegna loro la corretta igiene orale. Il progetto inizialmente consisteva in un check-up e nell’istruzione alle norme di igiene dentale. Successivamente è stato costruito lo studio e sono stati introdotti i primi macchinari: dalla semplice poltrona, alle pinze, allo strumentario di base, all’autoclave per sterilizzare gli strumenti, al braccio radiografico e allo scanner per realizzare radiografie e poter fare una diagnosi precisa.

Emanuela Sabbatini, 41 anni di Roma , è stata nominata Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per il suo contributo a favore della alfabetizzazione femminile e del contrasto al fenomeno delle spose bambine in India”.

Analista informatica e insegnante di yoga, nel 2013 ha fondato Aflin, costola italiana della Fior di Loto India Foundation che offre istruzione gratuita (scuola materna, elementare e media) a 550 bambine a Pushkar. Al momento dell’iscrizione, i genitori si impegnano a non dare le proprie figlie in sposa prematuramente, in uno Stato dove la metà dei matrimoni si celebra con spose bambine e dove il tasso di alfabetizzazione è sotto la già bassa media nazionale. In questo contesto di promozione di un ruolo attivo delle donne è nato un progetto che, con il contributo della fotografa Betty Masini, ha coinvolto 50 bambine, nell’attività di fotoreporter per raccontare il proprio mondo. Luigi Panata, 68 anni, di Gubbio (Perugia) , nominato Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per la sua preziosa opera volontaria di soccorso medico e umanitario offerta da molti anni in Burkina Faso”.Medico condotto presso la Asl Umbria 1, nel 2007, al rientro dalla sua prima missione in Burkina Faso per una campagna di vaccinazioni contro la meningite, fonda l’associazione L’Impegno Onlus. Da allora cura missioni per rispondere alle necessità primarie della popolazione burkinabè: dal diritto allo studio dei bambini, alla donazione di materiali e alimenti, alla realizzazione di pozzi per l’acqua. Inoltre, con il sostegno del dottor Giovan Battista Sbordone (primario del reparto di Oculistica dell’ospedale di Città di Castello) e di una società di Gubbio, porta ogni anno in Burkina Faso una equipe di specialisti per effettuare gratuitamente visite e operazioni chirurgiche di natura oculistica a favore di bambini, adulti e anziani. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform