direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Online il censimento dei gemellaggi dei Comuni abruzzesi

ABRUZZO NEL MONDO

 

PESCARA – Sono 305 i Comuni abruzzesi che tra le provincie di Chieti, Pescara, L’Aquila e Teramo hanno siglato almeno un patto d’amicizia, un protocollo d’intesa o un gemellaggio con altre comunità nazionali o estere. È quanto emerge dal censimento dei gemellaggi dei Comuni abruzzesi realizzato dall’Università degli studi G. D’Annunzio di Chieti in sinergia con il Cram- Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo.

Lo studio, che è ora disponibile online, copre l’81 % del territorio regionale e la più immediata analisi suggerisce un interessante dato di partenza: il 45% dei comuni abruzzesi ha stipulato uno o più gemellaggi, mentre il 36% ne risulta privo.

Un’esplorazione conoscitiva che fa emergere – si sottolinea dal Cram –  uno spaccato interessantissimo dal punto di vista culturale, sociale ed economico dell’Abruzzo e dei suoi legami con il mondo, rilanciando anche l’importanza della cooperazione. L’indagine risponde infatti all’esigenza di conoscere e comprendere le motivazioni che hanno portato alla sottoscrizione dei gemellaggi e ha permesso di creare una mappa aggiornata dei protocolli d’intesa, patti d’amicizia e gemellaggi siglati dai comuni abruzzesi con le omologhe istituzioni nazionali ed internazionali sparse nei cinque continenti. I dati raccolti costituiscono un campione piuttosto eterogeneo che è stato possibile sviluppare grazie ai Comuni che hanno risposto ad una call del Cram per realizzare il censimento e delineare la genesi, la quantità e la qualità dei gemellaggi sul territorio abruzzese. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform