direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Oggi 26 giugno il ricordo di mons. Musaragno

FONDAZIONE MIGRANTES

ROMA – Ricordare la figura eccezionale di un sacerdote che, per 50 anni e più, ha dedicato tutte le sue energie, la sua passione e la sua intelligenza a sostenere centinaia e centinaia di giovani venuti in Italia dai paesi cosiddetti in via di sviluppo per fare un percorso di studio. E’ questo lo scopo di un incontro che si svolge oggi pomeriggio, 26 giugno, su iniziativa della Fondazione Migrantes. Il sacerdote è Mons. Remigio Musaragno che ha dedicato la sua vita, spentasi a 82 anni nel 2009, al servizio degli studenti universitari di ogni parte del mondo. Di origine padovana la sua aspirazione era di partire missionario per l’Africa. L’Africa, però,  la trovò in Italia perché tanti dei suoi studenti provenivano e continuano a provenire da quel continente. Presso il grande Convitto Universitario da lui istituito in Via del Conservatorio, quasi al centro di Roma, che ha ospitato centinaia di studenti fondò anche  il Centro Culturale Internazionale con l’obiettivo di affrontare le problematiche vive di questa categoria. Molti dei temi sono stati affrontati nella rivista “Amicizia” da lui fondata come rivista dell’UCSEI (Ufficio Centrale Studenti esteri in Italia).

L’incontro promosso dalla Migrantes vuole essere anche un momento di confronto e di scambio, tra alcuni degli ex studenti e alcuni dei collaboratori e amici, per riflettere sulle figura di questo sacerdote. “Essere studenti esteri o immigrati per motivi di lavoro si è sempre gente che vive fuori della propria patria, galleggianti su una piattaforma mobile, privi di sicurezza per l’oggi e per il domani, con cuore aperto e riconoscente verso chi porge una mano per sollevare da questa condizione di sofferta precarietà”, ha scritto p. Bruno Mioli  nel volume “Dalla parte degli studenti esteri. La buona battaglia di don Remigio Musaragno” presentato a Roma in occasione degli 80 anni del sacerdote. Oggi il numero degli studenti stranieri nelle università statali italiane (dato 2016) è pari a 73.602 e rappresenta il 4,5% degli iscritti. Di questi, 57.638 (78,3%) sono i giovani provenienti da paesi extra-europei. Se consideriamo la percentuale di studenti stranieri in relazione al totale nazionale degli studenti iscritti, la regione al primo posto è la Lombardia, che raggiunge il 18,9%. E’ seguita dal Lazio (12%), dall’Emilia Romagna (11,8%)  e dal Piemonte (11,7%).

Durante l’incontro, introdotto dal direttore generale della Fondazione Migrantes, don Giovanni De Robertis, alcune testimonianze sull’opera di don Musaragno nel campo del diritto allo studio, della formazione umana e culturale, dell’incontro interculturale, del ruolo degli studenti stranieri nella cooperazione allo sviluppo con i paesi di origine. A seguire una celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo ausiliare di Roma, Mons. Gianpiero Palmieri. (Raffaele Iaria-Migrantes Online/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform