direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Niaf, ad Anthony Fauci il Premio Leonardo da Vinci 2020

PREMI

Il riconoscimento al grande immunologo statunitense di origini italiane, il 31 ottobre nel corso del 45° Gala

 

“Borse Fauci” per la ricerca

 

WASHINGTON – Al grande immunologo statunitense di origini italiane Anthony Stephen Fauci il Premio Leonardo da Vinci 2020 della NIAF per la Leadership in Salute e  Scienza.

Il prestigioso premio verrà consegnato dalla National Italian American Foundation al dr. Fauci –  direttore dell’Istituto Nazionale di Allergia e Malattie Infettive (NIAID) e membro della Task Force Coronavirus del presidente Trump – il prossimo 31 ottobre, nel corso del 45° Gala.

Il riconoscimento della Niaf per “gli anni di straordinario servizio del Dr. Fauci al nostro Paese e per il suo lavoro per aiutare la nostra nazione ad affrontare la sfida del Covid-19”.

In riconoscimento del lavoro salvavita di Fauci,la Niaf sta anche istituendo le Borse Fauci. Le Borse Fauci saranno avviate con una borsa di ricerca post-dottorato di 100.000 dollari da dividere equamente tra un candidato americano e un candidato italiano. Le borse di studio inaugurali saranno a sostegno della ricerca sulle malattie infettive in riconoscimento dei contributi del dr. Fauci all’umanità e alla comunità medica e scientifica.

Anthony S. Fauci, 79 anni, ha conseguito la laurea in medicina presso il Cornell University Medical College, si è laureato al vertice della sua classe nel 1966 e ha completato il suo tirocinio presso il New York Hospital-Cornell Medical Center. Nel 1968 Fauci è entrato a far parte dei National Institutes of Health (NIH) come associato clinico nel Laboratorio di Indagine Clinica (LCI) presso l’Istituto Nazionale di Allergia e Malattie Infettive (NIAID). Nel 1984, è diventato Direttore del NIAID, incarico  che ricopre ancora oggi.

Nel corso della sua carriera, il dr. Fauci ha dato un contributo fondamentale alla comprensione di come l’HIV distrugga le difese del corpo portando a infezioni mortali. Inoltre, ha dato molti contributi alla ricerca di base e clinica sulla patogenesi e il trattamento delle malattie immuno-mediate e infettive. E’ stato un pioniere nel campo dell’immunoregolazione umana effettuando importanti osservazioni scientifiche che sono alla base dell’attuale comprensione della regolazione della risposta immunitaria umana.

Come medico con il National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti, Fauci si è impegnato per la salute pubblica per più di 50 anni. È stato nominato direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) nel 1984 ed è stato consulente di sei presidenti sull’HIV/AIDS e molti altri problemi sanitari nazionali e globali. È stato in prima linea negli sforzi degli Stati Uniti per affrontare malattie virali come l’HIV, la SARS, la pandemia di influenza suina del 2009, MERS, Ebola e il nuovo COVID-19. Dal gennaio 2020, il dr. Fauci è uno dei principali membri della Task Force Coronavirus istituita da Trump per combattere la pandemia negli Stati Uniti.

Fa parte dei comitati editoriali di molte riviste scientifiche;è autore, coautore o redattore di oltre 1.300 pubblicazioni scientifiche, tra cui diversi libri di testo. Ha anche ricevuto 45 lauree honoris causa dalle università degli Stati Uniti e all’estero.

“Il dottor Fauci, i cui nonni erano immigrati italiani da Sciacca, Sicilia e Napoli, è molto orgoglioso della sua eredità italoamericana e attribuisce la sua eredità ai valori che lo guidano oggi”, ha detto la presidente della Niaf Patricia de Stacy Harrison. “E’ nato a Brooklyn, New York, da Stephen ed Eugenia Fauci che insieme gestivano la farmacia del quartiere. Ricorda le cene domenicali dopo la messa cattolica con affetto: ‘I miei ricordi più belli da bambino sono di casa piena di zie, cugini e zii con un tavolo di buon cibo’. Non vediamo l’ora di onorare il dr. Fauci per la sua leadership, il suo straordinario contributo alla ricerca sanitaria salvavita e di celebrare con lui il nostro patrimonio e i nostri valori italoamericani condivisi, in ottobre”.

Il dr. Fauci riceverà una scultura di Leonardo da Vinci, creata ed eseguita da Dante Mortet, uno scultore di sesta generazione la cui famiglia ha iniziato a fare calici per il Papa 120 anni fa. L’opera di Mortet è stata creata nel suo studio nel cuore di Roma. Tra i collezionisti figurano Robert De Niro, Quentin Tarantino, Samuel L. Jackson, Martin Scorsese e Angelica Houston.

Durante la serata di gala Niaf, apparizioni speciali da “amici del Dr. Fauci” includeranno: Francis Ford Coppola, Tony Bennett, Alan Alda, Michael Douglas, Patti LuPone, Joe Mantegna, Isabella Rossellini, Paul Sorvino, John Turturro, Mario Andretti, Mike Piazza, Franco Harris, Leon Panetta e altri ospiti a sorpresa che forniranno i loro omaggi personali al Dr. Fauci e l’apprezzamento per la nazione.

“Voglio inviare le mie congratulazioni e i miei migliori saluti al collega italoamericano Anthony Fauci”, ha detto il regista premio Oscar Francis Ford Coppola. “Congratulazioni e grazie a Dio abbiamo lui lavorando su questa terribile pandemia”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform