direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

New York, quattro nuovi amministratori alla Scuola d’Italia “Guglielmo Marconi”

SCUOLE BILINGUE

 

NEW YORK – Il Board of Trustees della Scuola d’Italia “Guglielmo Marconi” ha recentemente eletto quattro eminenti leader in seno all’organismo del Board che governa 300 studenti dal Pre-K fino al 12esimo livello bi-linguistico Prep School. La Scuola d’Italia fondata nel 1977 dal ministero degli Esteri, è privata e indipendente, l’unica nel suo genere fuori dall’Italia, offre tutti i gradi in lingua italiana e inglese ed è governata dal Board of Trustees che consiste in 14 leader comunitari italiani e italoamericani.

All’unanimità il Board ha eletto il giudice della US District Court William Martini, già congressman. Nominato dall’allora presidente George W. Bush nel 2002 alla US District Court del New Jersey, il giudice Martini ha mantenuto la posizione fino al mese scorso. Uno dei casi di alto profilo di cui si è occupato riguarda il processo per corruzione contro il sindaco di Newark Sharpe James.

La seconda eletta dal Board è Bette Talvacchia, Board of Trustees Distinguished Professor e Professor Emerita di Storia dell’Arte presso la University of Connecticut, autrice di libri, l’ultimo dei quali “Raphael” è universalmente considerato il più consistente trattato sull’artista ed il suo lavoro.

Il terzo componente eletto è Giancarlo Bruno, senior director del World Economic Forum di New York, l’istituzione internazionale per corporation pubbliche e private dove guida i servizi finanziari, con supervisione dei settori bancari, assicurazioni e asset management. Prima di passare al World Economic Forum, Bruno ha trascorso diversi anni nel settore bancario a Vienna, Londra, Lussemburgo e Ginevra con gruppi bancari internazionali.

Il quarto eletto è Luigi Rosabianca, co-fondatore di Wire Consulting, un’azienda di consulenza immobiliare globale sia commerciale che abitativa di lusso a Manhattan, nell’area metropolitana e gli Hamptons. A latere dell’attività ptofessionale, Rosabianca dedica il suo tempo libero ad una varietà di organizzazioni, tra cui l’American-Italian Cancer Foundation, The Boys’ Towns of Italy e ricopre anche la carica di vice presidente della Italy-America Chamber of Commerce.

I quattro nuovi eletti vanno ad aggiungersi al Board composto dal chairman Stefano Acunto, la vice chairman Piera Palazzolo, il segretario Pascal de Caprariis, Francesca Verga, il giudice Dominic Massaro, Carlo Mantica, la baronessa Mariuccia Zerilli-Marimò, Thomas Pecora e Richard Marrotta.

Il prossimo 20 marzo la Scuola d’Italia terrà presso la sala ricevimenti Cipriani a 42nd Street il consueto gala di beneficenza con inizio alle 7 serali, un appuntamento che richiama centinaia di personalità dello spettacolo, diplomazia, giornalismo e cultura. Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.lascuoladitalia.org .(da America Oggi.info /Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform