direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Nave San Giorgio si addestra in mare con navi anfibie francesi e americane

MARINA MILITARE

Per la nave italiana da assalto anfibio una preziosa occasione di addestramento con navi estere della stessa tipologia

ROMA – La nave da assalto anfibio San Giorgio, impegnata nell’Operazione Mare Sicuro per la sorveglianza e la sicurezza marittima nel Mediterraneo centrale ed in attività di Vigilanza Pesca nello stretto di Sicilia a tutela dei pescherecci italiani per il libero esercizio della pesca in alto mare, ha condotto un’attività addestrativa al largo delle coste della Sicilia, con le navi da assalto anfibio Bataan, della Marina degli Stati Uniti, e Mistral della Marina Francese. All’attività del gruppo di unità anfibie ha partecipato anche la fregata francese Guepratte.

Le Navi hanno condiviso tattiche e procedure di comunicazione, manovre cinematiche e attività cross deck – appontaggi e decolli – utili sia all’interoperabilità tra militari di nazionalità diversa, sia all’acquisizione delle qualifiche individuali degli stessi equipaggi, che ottimizzano ogni occasione per migliorarsi. Gli elicotteri di nave San Giorgio, un SH101, e della nave d’assalto anfibio Mistral, un Gazelle, hanno condotto decolli e appontaggi rispettivamente sui ponti di volo della USS Bataan, della fregata Guepratte e di nave San Giorgio.

Da febbraio a giugno sul Mistral ha operato un elicottero italiano MH90 con il relativo equipaggio di 14 militari del reparto eliassalto della Marina a significare l’importanza della componente anfibia e dello scambio di esperienze tra marinai di Paesi diversi.

La nave d’assalto anfibio Bataan, con a bordo il 26° Marine Expeditionary Unit, è dal 15 giugno nel Mar Mediterraneo per condurre attività con la Sesta flotta degli Stati Uniti, al termine di un periodo di deployment operativo in golfo Persico.

Nave San Giorgio, al Comando del Capitano di Vascello Rigel Pollicita, è una delle tre unità d’assalto anfibio organicamente dipendenti dalla Terza Divisione Navale e fa parte della componente anfibia della Marina Militare, insieme agli uomini della Brigata Marina San Marco. La componente anfibia rappresenta una capacità chiave della Marina che conferisce al nostro Paese un ruolo e una importanza decisiva in termini di capacità di proiezione sul mare e dal mare di un robusto contingente anfibio nei teatri operativi, supportato da una adeguata componente aereonavale non solo per attività prettamente militari ma anche per attività complementari a supporto della collettività. (Antonia Cutolo/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform